Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Santarelli vara l’operazione trasparenza

Il sindaco di Fabriano: «Stiamo lavorando a un sistema che consentirà di fare segnalazioni via web e di essere aggiornati sull'iter delle diverse pratiche. Sarà quindi possibile conoscere in tempo reale la programmazione degli interventi»

La sede del Comune di Fabriano
La sede del Comune di Fabriano

FABRIANO – Operazione trasparenza per le segnalazioni dei cittadini, e non solo. Questa l’idea che è stata lanciata dal primo cittadino fabrianese, Gabriele Santarelli.

«Stiamo lavorando a un sistema che consentirà di fare segnalazioni via web e di essere aggiornati sull’iter delle diverse pratiche. Sarà quindi possibile conoscere in tempo reale la programmazione degli interventi. Ogni cittadino potrà quindi segnalare e restare aggiornato sui lavori di manutenzione», le parole del neo eletto Sindaco pentastellato.

Del resto, Santarelli ha sempre tenuto la medesima linea durante l’intera campagna elettorale in materia di partecipazione. E le prime mosse non potevano che andare in questa direzione.
«Organizzeremo degli incontri pubblici per spiegare il funzionamento e consentire a tutti di poterlo utilizzare.
Nel frattempo invito tutti a fare le segnalazioni utilizzando i contatti dell’Urp. Nessuna segnalazione va persa». Dunque, massima collaborazione con i cittadini e, se possibile, interventi lampo per risolverle.

A tal proposito, un primo aggiornamento che viene fornito dal Sindaco. «Nei giorni scorsi, mi sono fatto spiegare il problema della manutenzione dei punti luce. Nell’area giochi dei giardini non sono fulminate le lampade ma c’è un problema con l’impianto elettrico. Per il resto è stato fatto un ordine di lampade a maggio e a breve dovrebbero arrivare. Per cui presto la squadra degli operai interverrà per sostituire le lampade difettose». Una buona notizia, soprattutto considerando il periodo estivo e l’alto utilizzo dei giochi all’aperto nei giardini pubblici.

Intanto, si attende l’ufficialità della data per lo svolgimento del primo consiglio comunale. Salvo imprevisti dell’ultima ora, si dovrebbe svolgere l’11 luglio alle 18 nella sala del consiglio dell’Unione montana, vista l’inagibilità della storica sala consiliare comunale di Palazzo Chiavelli. Sarà il varo ufficiale dell’Esecutivo pentastellato con sei assessori, oltre al primo cittadino. La delega ai Servizi alla persona, alias Servizi sociali, dovrebbe – per il momento – rimanere in capo a Santarelli, in attesa dell’individuazione della persona giusta.

Il primo cittadino illustrerà anche le linee programmatiche del suo mandato e poi si procederà all’elezione del presidente del Consiglio comunale. Non è escluso che, come gesto distensivo e per rasserenare ulteriormente il clima, questa carica possa essere offerta alle opposizioni. Anche se la presidenza dell’Assise civica è un ruolo strategico che presuppone una certa vicinanza alla maggioranza, visto che i regolamenti possono anche essere strumentalmente utilizzati. Non è detto, quindi, che sullo scranno consiliare più alto possa sedere uno dei 15 consiglieri eletti nella lista del Movimento 5 Stelle.