Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Buone notizie per l’ambulatorio di Diabetologia di Fabriano

Dal primo dicembre al centro diabetologico prenderà servizio il medico Alessandro Micillo, a darne comunicazione, la Federazione regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani, rappresentata dal presidente, Emilio Augusto Benini

Ospedale di Fabriano

FABRIANO – Salvo l’ambulatorio di Diabetologia dell’ospedale Engles Profili di Fabriano. A darne comunicazione, la Federazione regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani, rappresentata dal presidente, Emilio Augusto Benini. Notizia commentata positivamente dal responsabile provinciale di Forza Italia, Daniele Berardinelli.

Dopo tanto penare a livello cittadino, una buona notizia per l’ambulatorio di Diabetologia del presidio ospedaliero Engles Profili di Fabriano. «Dal primo dicembre al centro diabetologico di Fabriano prenderà servizio il medico Alessandro Micillo, risolvendo positivamente la difficile situazione che si era creata, in cui si rischiava la chiusura del centro stesso, ripristinando appieno il servizio rispondendo alle tante richieste di cura delle persone con diabete di Fabriano e dintorni», le parole affidate a una nota ufficiale da parte della Federazione regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani.

«Questa operazione è andata a buon fine grazie all’impegno del direttore generale dell’Area Vasta 2 Maurizio Bevilacqua e del presidente della federazione delle associazioni diabetici delle Marche Emilio Augusto Benini», si conclude la nota della Federazione.

Il primo a commentare la notizia il responsabile provinciale di Forza Italia, Daniele Berardinelli. «Dopo mesi di difficoltà per i pazienti del Fabrianese, sembrano finalmente in via di risoluzione i problemi del Centro di Diabetologia, problemi nati con il ritardo nella sostituzione, dovuta al pensionamento, del responsabile del Centro e con il trasferimento ad Ancona di una dottoressa. La situazione sembrava precipitare verso la chiusura del Centro di Fabriano che avrebbe creato enormi disagi ai cittadini. Nel ringraziare il personale medico e infermieristico che in questi mesi si è sobbarcato un forte aumento del carico di lavoro, ci auguriamo che dal primo dicembre la situazione possa migliorare, anche se non ancora tutto è risolto e soprattutto che sia definitivamente scongiurata la chiusura del Centro. Un grazie particolare al Presidente della Federazione delle Associazioni dei pazienti e al Direttore Generale dell’Area Vasta 2».