Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Salti e lanci di qualità per l’Atletica Fabriano

A Macerata, Martina Ruggeri (Allieva) balza a 5.38 e Gaia Ruggeri (Allieva) scaglia il giavellotto a 33.49 avvicinandosi ai minimi per gli Italiani. A Città di Castello solito show delle giovani lanciatrici fabrianesi nel disco e nel martello, dove si rivede anche Thomas Cipriani dopo un infortunio

Martina Ruggeri, eclettica Allieva dell'Atletica Fabriano, impegnata nel salto in lungo

FABRIANO – È un periodo ricchissimo di impegni, questo, per i promettenti giovani dell’Atletica Fabriano. Domenica 9 aprile i colori biancorossi sono stati protagonisti a Macerata (mattina) e Città di Castello (pomeriggio).

Dai Regionali Open di Macerata, sono arrivate notizie importanti dal salto in lungo e dal giavellotto. Nel lungo, Martina Ruggeri, Allieva di 16 anni, con un balzo a 5.38 stabiliva la migliore prestazione societaria di tutti i tempi, seguita, al secondo posto di classifica, da Lucia Marcellini, al personale con 4.82. Di li a poco il Cadetto Andrea Girolametti, oltre al secondo posto, si migliorava fino a 5.59. Sulla pedana del giavellotto, nuovo personale e record sociale Allieve per Gaia Ruggeri con un bel lancio a metri 33.49, a soli 51 centimetri dal minimo per la partecipazione ai campionati italiani. Le rispondeva Martina Ruggeri, eclettica pentatleta, con 31.63.

La squadra giovanile dei lanciatori fabrianesi a Città di Castello con l’allenatore Pino Gagliardi

E sempre rimanendo nel settore lanci, dalla prima tappa del Trofeo Primavera Libertas a Città di Castello sono giunte altre notizie strepitose, con Linda Lattanzi, Junior non ancora diciottenne, che lanciava il disco addirittura a metri 41.30, seconda migliore prestazione di sempre dopo l’ancora imbattuto 45.54 (record regionale Assoluto) di Monia Talacci. Sulla stessa pedana Irene Rinaldi, Allieva, lanciava a 32.02, dopo un bel personale nel peso a 12.49. Spettacolo assicurato, come sempre nel lancio del martello, con Sara Zuccaro vincitrice tra le Allieve (kg. 3) con metri 56.34 e Benedetta Dell’Osso tra le Assolute con 46.35. Al momento Sara Zuccaro, con 57.64, guida saldamente il ranking italiano di categoria, mentre con il martello da kg. 4 è al secondo posto davanti alla compagna di squadra Benedetta Dell’Osso, saldamente sesta. Un graditissimo ritorno è stato quello di Thomas Cipriani, rimasto ai box per diversi mesi, ma ora, dopo l’intervento al piede, è tornato a lanciare con la consueta produttività: molto vicino ai suoi 40 metri di disco, ha anche lanciato il peso a 12.70. Niente male davvero.