Robotica: studenti di Fabriano premiati a Recanati

Grande riconoscimento per la III A della scuola primaria Allegretto di Nuzio dello scorso anno che si è classificata al primo posto nell’ambito di un’iniziativa a carattere regionale

La scuola elementare Allegretto di Nuzio

FABRIANO – Importante riconoscimento per gli studenti della III A della scuola primaria Allegretto di Nuzio dello scorso anno di Fabriano. Si sono classificati al primo posto nell’ambito di un’iniziativa a carattere regionale svoltasi a Recanati, una giornata di studi dedicata alla robotica educativa nei processi di apprendimento, promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e dai quattro Atenei marchigiani.

Dunque, un parterre di partecipanti e di esaminatori di grande spessore e l’affermazione della classe della scuola primaria che è ricompresa all’interno dell’istituto comprensivo Fernanda Imondi Romagnoli di Fabriano, rappresenta un grande riconoscimento per gli studenti coinvolti.

Le scuole della regione erano state invitate a presentare le loro esperienze e un’apposita commissione ha selezionato il lavoro della classe di Fabriano dal titolo “Costruzione di una diga programmabile con sensori e utilizzo di Realtà Aumentata”. Il tutto coordinato dal docente Mauro Gagliardi. La scuola si è aggiudicata il punteggio 100/100.

Il lavoro, selezionato per il valore pedagogico, l’integrazione nel curriculum e la documentazione dei risultati, farà parte di una repository on line delle buone pratiche sulla robotica educativa, creato dall’Istituto Comprensivo Statale “B. Gigli” di Recanati, quale co-organizzatore dell’evento.

Successivamente alla presentazione video del lavoro della scuola, l’insegnante ha illustrato alla platea dei docenti e all’ispettore del Miur Rita Scocchera, le fasi della realizzazione del progetto. Alla scuola è stato consegnato in premio un kit di robotica azionabile via bluetooth, offerto da un’azienda che ha collaborato alla realizzazione dell’iniziativa.

Dunque, un riconoscimento che ha soddisfatto pienamente i giovani studenti di Fabriano coinvolti che da settembre scorso hanno iniziato il loro quarto anno alla primaria Allegretto di Nuzio e che già promettono bene per il loro futuro all’insegna delle novità tecnologiche.