Riparte “Correre X Correre”

Diciassette gare proposte in questa edizione 2017 del circuito al quale prendono parte principalmente i runner delle province di Pesaro e Ancona, ma anche della Romagna. Il responsabile Traiani: «Coinvolti non solo gli agonisti, ma anche i ragazzi e i camminatori»

Il via del "Trofeo Grotte di Frasassi", unica gara del circuito che si svolge nella provincia di Ancona (foto Mingo)

FABRIANO – E’ uscito in questi giorni il calendario di gare 2017 del circuito podistico “Correre X Correre”, organizzato dalla Uisp Pesaro, giunto alla sedicesima edizione. Come sempre, saranno diciassette gli appuntamenti in programma – sedici in provincia di Pesaro e uno in provincia di Ancona (alle Grotte di Frasassi) – molto attesi e partecipati dai “runner” marchigiani e non solo.

Atleti impegnati in salita nel “Giro del monte di Carpegna”

«Il calendario è simile a quello dell’anno scorso, con due novità – ci informa il responsabile del Circuito, Mattia Traiani: – non ci saranno le gare di Sant’Angelo in Vado e Monteporzio, sostituite da due nuovi appuntamenti, a Sant’Ippolito e a Pergola. La filosofia che guida la nostra organizzazione è quella di proporre eventi sportivi legati alla corsa in cui possano essere coinvolti non solo gli atleti agonisti, ma anche i ragazzi e i camminatori. Quasi ogni gara, infatti, oltre al percorso competitivo, propone una camminata e delle prove dedicate ai più giovani, cosa a cui tengo moltissimo. L’ideale, insomma, per trascorrere delle giornate in famiglia o con gli amici all’insegna dello sport, in località apprezzabili dal punto di vista storico e paesaggistico. La maggior parte degli atleti partecipanti proviene dalle zone delle province di Pesaro e Ancona, ma anche dalla Romagna. Per iscriversi alle gare competitive bisogna essere tesserati Uisp, Fidal o qualsiasi altro ente di promozione sportiva».

La partenza del “Giro dei tre colli” a Calcinelli

Il primo appuntamento in programma è domenica 9 aprile ad Urbino con il classico “Vivicittà” di 12 chilometri all’interno della città ducale. A seguire, è inserita nel calendario la “ColleMar-athon Barchi-Fano”, ovvero, i canonici 42 chilometri e 195 metri che attraversano lo splendido scenario dell’entroterra fino al mare. Sabato 13 maggio si corre a Sant’Ippolito la “Stracastelli”, una new-entry collinare di 16 chilometri. Poi domenica 28 maggio a Montecchio la “Podistica del Foglia”, di 10 chilometri. Giovedì 1 giugno si torna a Urbino, stavolta in notturna, per la “Podistica del Donatore”, 8 chilometri tutti dentro il centro storico. Domenica 11 giugno sarà la volta di Fossombrone con la “Podistica del Metauro” di 10 chilometri. E sabato 17 giugno appuntamento a Urbania, di sera, con il “Giro dei 4 Ponti” di 10 chilometri. Ancora una notturna sabato 24 giugno a Barchi con la splendida “Caccia alla Rana” di 11,8 chilometri.

Domanica 9 luglio, di nuovo a Fossombrone, si chiude la prima fase del circuito con la “Strafossombrone” di 10 chilometri. Si riprende la settimana dopo con il suggestivo “Giro del monte di Carpegna”, 15,5 chilometri equamente distribuiti tra salita e discesa. A Macerata Feltria, domenica 23 luglio, ci sarà la “Corsa della Salute” di 12,5 chilometri. Quindi sabato 29 luglio, alla ricerca del fresco della sera, si correrà la “Notturna tra i vicoli di Montelabbate”, 9 chilometri. Domenica 27 agosto è in programma l’unico appuntamento in provincia di Ancona, estremamente suggestivo, a San Vittore di Genga: il “Trofeo Grotte di Frasassi” di 12 chilometri, con attraversamento della gola scavata dal fiume Sentino.

Domenica 3 settembre a Borgo Santa Maria si svolgerà il “Giro del Montechiaro” di 10,2 chilometri. E il 15 ottobre a Calcinelli il “Giro dei tre colli” di 12 chilometri. Domenica 22 ottobre si corre in città, al centro di Fano, il “Trofeo Lamberto Tonelli” di 10,2 chilometri. Infine, un’altra new entry – che tra l’altro è la gara più lunga del circuito – la “Corri Pergola” di 20 chilometri.

Informazioni più dettagliate sul sito della Uisp Pesaro nella sezione dedicata al circuito “Correre X Correre” e sull’omonimo gruppo Facebook.