Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Riduzione Tari, il plauso delle Associazioni di categoria di Fabriano

Confartigianato, Cna e Confcommercio si ritengono altamente soddisfatte a seguito dell’approvazione del provvedimento, anche se si dicono dispiaciute per l'astensione o il voto contrario delle opposizioni

Sala consiliare di Fabriano

FABRIANO – La riduzione della Tari decisa dall’Amministrazione comunale pentastellata di Fabriano, ha entuasiasmato le associazioni di categoria Confartigianato, Cna e Confcommercio, che si ritengono altamente soddisfatte a seguito dell’approvazione del provvedimento avvenuta nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale cittadino.

«Le associazioni di categoria, sia dall’inizio della crisi dovuta al Covid-19, hanno instaurato un dialogo serrato con l’Amministrazione comunale per individuare un aiuto concreto alle aziende del territorio. Di conseguenza abbiamo indicato l’imposta Tari come misura sulla quale intervenire rapidamente», si evidenzia in una nota congiunta da parte delle tre associazioni di categoria.

Dopo diversi incontri si è arrivati alla giusta soluzione e anche con l’aiuto e la disponibilità degli uffici competenti è stata individuata la misura della scontistica per tutte le tipologie di attività: «Parliamo di uno sconto del 20% per aziende che non sono state costrette a chiudere e che non avevano il Codice Ateco tra quelli sospesi imposti dai diversi Dpcm, avendo comunque subito una riduzione di fatturato fisiologico da lockdown, fino ad un massimo del 60% per quelle ditte che sono rimaste chiuse per oltre 76 giorni. La quantità di risorse economiche messe a disposizione da parte dell’Amministrazione comunale per poter applicare tali agevolazioni Tari sono oltre 500mila euro, ribadiamo un intervento molto consistente che fornisce una risposta forte e concreta alle difficoltà di un tessuto economico che ha risentito e sta risentendo le conseguenze della crisi economica globale e dell’emergenza sanitaria».

Il provvedimento è stato approvato non all’unanimità, con le opposizioni che o si sono astenute o hanno votato contro. E da Confartigianato, Cna e Confcommercio, ci si rammarica di questo. «Ci dispiace che una parte del Consiglio abbia votato non favorevole rispetto all’approvazione di un provvedimento così importante ed impattante in favore delle aziende del territorio, in ogni caso cogliamo l’occasione per ricordare che questa misura adottata dal Comune di Fabriano, in collaborazione con le associazioni di categoria e sindacati, è un atto concreto e coraggioso a differenza di tante promesse del governo nazionale che tardano ad arrivare o che probabilmente non arriveranno mai», si conclude la nota.