Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Riaprire Pediatria h24 nell’ospedale Engles Profili di Fabriano: l’appello di Simona Lupini

Torna sull’argomento la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Simona Lupini, che ha presentato nelle scorse settimane un’apposita interrogazione

L'ospedale Engles Profili di Fabriano

FABRIANO – Fare il possibile per far riaprire Pediatria nell’ospedale Engles Profili di Fabriano h24. Torna sull’argomento la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Simona Lupini, che ha presentato – nelle scorse settimane – un’apposita interrogazione, discussa in Aula consiliare, con la quale tornava a evidenziare come sia vitale questo servizio per l’entroterra fabrianese. Di nuovo riflettori puntati sull’ospedale Engles Profili di Fabriano: stavolta sotto tiro è la scelta dell’Asur di garantire solo in forma ridotta il servizio di Pediatria. Tra marzo 2019 e dicembre 2020, il servizio è stato attivo solo per 6 ore al giorno, senza continuità assistenziale. Da dicembre 2020, si è passati a 12 ore di ambulatorio.

L’impegno in vista del Piano Socio-Sanitario

Un monte ore assolutamente insufficiente, per la consigliera regionale Simona Lupini, che si è rivolta all’assessore Filippo Saltamartini con un’interrogazione. «Il distretto sanitario di Fabriano comprende, tra i vari Comuni della zona montana, oltre 48.500 persone, diffuse su una superficie di più di 540 km. È impensabile costringere dei genitori, in caso di problemi fuori orario, a una maratona fuori Regione o verso la costa. È prioritario ripristinare l’operatività h24 dell’ambulatorio di Pediatria», ha evidenziato la consigliera regionale pentastellata. Simona Lupini, vice presidente della commissione Sanità e Politiche Sociali, è da tempo impegnata a difesa della sanità della zona montana, con la mozione per il ripristino del Punto nascite a Fabriano e interrogazioni sui disservizi e sulla fuga verso altri sistemi sanitari regionali causati dai mancati investimenti e dalle chiusure dei reparti.

Al momento, però, i risultati tardano ad arrivare, ma sono in molti a sperare che in occasione della discussione per il nuovo Piano Socio-Sanitario regionale si possano aprire degli spiragli per tornare a investire sul presidio ospedaliero di Fabriano.