Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, la replica del sindaco Santarelli sulla questione finanziamenti Anas

Il primo cittadino: «I finanziamenti per le due strade derivano dalle misure attivate in seguito al sisma del 2016. Sono risorse dell’USR gestite dall’Anas»

Il sindaco di Fabriano
Il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli

FABRIANO – Questione fondi Anas per strade ricadenti nel comune di Fabriano. Il sindaco Gabriele Santarelli replica alle affermazioni del capogruppo del Pd, Giovanni Balducci sui due finanziamenti, che aveva accusato il sindaco di averli retrocessi alla gestione dell’Anas, dovendo quindi pagare tecnici esterni: 222mila euro per la messa in sicurezza del versante a monte della strada di Collepaganello e 259mila euro per la messa in sicurezza del versante della strada di Belvedere. «I finanziamenti per le due strade derivano dalle misure attivate in seguito al sisma del 2016. Sono risorse dell’USR gestite dall’Anas», l’incipit del Primo cittadino.

«Per eseguire tali interventi era possibile affidarsi all’Anas oppure farli internamente dichiarando di avere le professionalità per farlo. All’epoca, credo e spero in totale autonomia, il responsabile del procedimento, che nel frattempo è andato in pensione, decise di non avvalersi dell’Anas dichiarando, appunto, che il Comune fosse dotato di quanto necessario – dice Santarelli -. Subito dopo però vennero affidati due incarichi esterni a due diversi geologi i quali eseguirono i rilievi necessari con due parcelle molto diverse: poco più di 3mila euro uno e circa 40mila euro l’altro. L’affidamento esterno di questi rilievi ha di fatto smentito la dichiarazione fatta dal responsabile circa il fatto che il comune possedesse le professionalità per svolgere in autonomia l’intervento. Per cui, dopo diversi incontri avuti con i responsabili Anas, retrocedere gli interventi a quest’ultima è stato un fatto dovuto in coerenza con l’affidamento esterno. Ora resta da capire effettivamente se sia possibile sostenere il costo dei due incarichi con le risorse assegnate dall’Anas e soprattutto sarà necessario capire come si è determinato il valore dei due incarichi», prosegue. L’importo effettivo del contributo per le due strade «sarà determinato e versato nelle casse del Comune solo una volta asseverati i progetti, ossia, solo una volta che Anas avrà dichiarato che i lavori contabilizzati rientrano tutti nelle tipologie degli interventi finanziabili, per cui per il momento le risorse per i due rilievi non ci sono state liquidate».

Nel frattempo altri due finanziamenti sono stati richiesti. «Siamo in attesa che venga ufficializzata l’accettazione della richiesta già avvenuta per vie informali. Riguardano interventi sul ponte di San Donato verso Sassoferrato e sul ponte che porta alla frazione di Campottone e che si trova nel territorio del nostro comune. Personalmente non ricordo che in passato si sia riusciti ad intercettare così tanti fondi come è stato invece in questi 4 anni», conclude il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.