Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Regionali: Michela Bellomaria (Pd) incontra le eccellenze del territorio

La candidata Democrat chiede anche che si trovino altri posti per ubicare i seggi elettorali al posto delle strutture scolastiche

Michela Bellomaria e Marco Gatti

CERRETO D’ESI – Tour fra le eccellenze del comprensorio fabrianese per la campagna elettorale per le Regionali della candidata al consiglio per il Partito Democratico, Michela Bellomaria, che sostiene il candidato alla presidenza della Regione Marche, Maurizio Mangialardi.

«Inizio il giro di incontri della campagna elettorale giocando in casa ed ho scelto di incontrare Marco Gatti, unico produttore di Verdicchio di Cerreto D’Esi. Nelle settimane scorse il New York Times ha celebrato il nostro vino definendolo “il più grande vitigno autoctono bianco italiano”. Una bella soddisfazione per i produttori come Marco e per tutti gli abitanti del nostro territorio in cui nasce il nostro amato Verdicchio. Con Marco c’è una conoscenza di lunga data: abbiamo collaborato quando ero in Pro Loco ed organizzavamo la Festa dell’Uva. Durante la nostra chiacchierata l’ho ascoltato molto attentamente», rivela la Bellomaria.

Le piccole aziende come le sue, «se non troveranno il giusto sostegno, sono destinate a morire, nonostante i numerosi riconoscimenti ottenuti in questi anni e nonostante le ottime vendite. Vanno necessariamente sburocratizzate le procedure che impastoiano il loro lavoro quotidiano. Avanti con determinazione nel percorso di promozione dei prodotti eno-gastronomici di nicchia. Il nostro vino è unico, non è riproducibile al di fuori del nostro territorio, è il nostro ambasciatore nel Mondo. La politica deve farsi carico di scelte coraggiose e lungimiranti come puntare e sostenere lo sviluppo di realtà piccole, ma prestigiose», chiosa la candidata Democrat a uno scranno in Assise regionale che conclude il suo intervento con un cenno sul posizionamento dei seggi elettorali.

«A poche settimane dall’inizio delle lezioni, le scuole rischiano un nuovo, immediato stop a causa delle elezioni. Chiedo che i seggi vengano spostati presso altra sede, in modo da garantire la regolare prosecuzione delle attività scolastiche, appena ripartite. Va ristabilita la continuità didattica, già messa a dura prova dall’emergenza sanitaria», conclude Michela Bellomaria.