Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Regionali: è Olindo Stroppa il candidato azzurro per Fabriano e comprensorio

Forza Italia ha indicato il suo nome per poter rappresentare al meglio le istanze territoriali. Attacchi a Pd e M5S

Andrea Rossi, Olindo Stroppa, Daniele Silvetti e Lucia Caporali

FABRIANO – Olindo Stroppa si presenta come candidato alla carica di consigliere regionale di Forza Italia in rappresentanza di Fabriano e tutto il comprensorio. Presenti i vertici cittadini per la sua investitura ufficiale, a partire dal coordinatore provinciale azzurro, Daniele Silvetti. Al suo fianco, il commissario della sede fabrianese di FI, Lucia Caporali, e il responsabile dei giovani azzurri, Andrea Rossi.

«Siamo sempre molto attivi a Fabriano come Forza Italia. Credo fortemente nell’uomo e nel politico Olindo Stroppa. Il nostro contributo sarà di quantità e di qualità alla coalizione di centrodestra. Ad agosto apriremo la nostra sede elettorale alla presenza di figure di spicco nazionale a testimonianza che stiamo affrontando una battaglia importante per la nostra Regione. Crediamo fortemente nella possibilità di vincere, mettendo al centro i nostri progetti per ciascun territorio, fabrianese compreso», le parole di Silvetti.

Lucia Caporali, commissario cittadino, ha evidenziato l’apporto che Forza Italia saprà dare in questa campagna elettorale regionale. «Abbiamo ricostituito il gruppo di Forza Italia a Fabriano perché c’è bisogno di un partito che sappia ascoltare le istanze dei cittadini fabrianesi. Idee, competenze e l’equilibrio che forniamo all’interno della coalizione di centrodestra saranno fattori fondamentali in questa campagna elettorale regionale». Mentre Andrea Rossi, coordinatore provinciale dei giovani di Forza Italia, ha evidenziato come Stroppa sia stato sempre attento alle istanze che guardano al futuro e che provengono dai giovani. «Crediamo sia la persona giusta per rappresentare le istanze provenienti da questo territorio».

La parola, infine, al candidato Olindo Stroppa che si è dichiarato «emozionato» e «responsabilizzato» per la candidatura. «Diamo una svolta a questa Regione così anche Fabriano ne potrà beneficiare. Lo faccio non per ambizioni personali, ma perché il territorio ha bisogno di essere rappresentato. Noi, nel centrodestra ci mettiamo la faccia, a testimonianza di ciò sia Lega e Fdi hanno scelto candidati di Fabriano. Mentre né Pd né il M5S hanno indicato un candidato di Fabriano». Entrando nel merito, «i temi che intendo portare avanti sono: ricostruzione, sanità, infrastrutture, necessità di un programma turistico che non si fermi solo alle località balneari, ma che coinvolga in maniera prevalente i beni culturali e ambientali dell’entroterra, creare nuova occupazione facendo diventare il nostro territorio nuovamente attrattivo. Siamo una comunità, che con i comuni limitrofi conta oltre i 40.000 abitanti. Non possiamo essere considerati un territorio di confine, non possiamo cedere a un asse di potere della sinistra Pesaro – Fano – Senigallia, che ha già dimostrato con la precedente amministrazione il disinteresse per i nostri territori. Per questi motivi ho deciso di scendere in campo. Ci metterò la faccia e metterò a disposizione la mia decennale esperienza politica, la disponibilità di tempo 24 ore su 24, la mia ultra trentennale esperienza nella vita associativa della città e l’amore per il territorio», ha concluso.