Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Quattro colpi, tutti falliti, in meno di due mesi

Cresce il sentimento di insicurezza a Fabriano dopo quanto accaduto al centro commerciale questa mattina presto, intorno alle 3:20 del 28 giugno. Si tratta del terzo assalto al bancomat in meno di due mesi

Lo sportello Bancomat del centro commerciale Il Gentile dopo i colpi del maggio scorso

FABRIANO – Cresce il sentimento di insicurezza a Fabriano dopo quanto accaduto questa mattina presto, intorno alle 3:20 del 28 giugno, al centro commerciale Il Gentile.

LEGGI ANCHE: NUOVO ASSALTO AL BANCOMAT DEL CENTRO COMMERCIALE IL GENTILE

Il nuovo tentato colpo, ma fallito anche questa volta, allo sportello bancomat ha fatto aumentare la preoccupazione fra i residenti della zona e, soprattutto, i commercianti della galleria dei negozi del centro commerciale e di quelli vicini alla struttura.
Come detto, si tratta del terzo assalto al bancomat de Il Gentile in meno di due mesi. Il quarto a Fabriano se si aggiunge il colpo allo sportello bancomat della Coop.

I pannelli del contro soffitto divelti nel tentato assalto al bancomat alla Coop

E proprio da questo deve partire la ricostruzione. È stata, infatti, alla Coop che la banda – gli investigatori non escludono che possa trattarsi delle stesse persone – è entrata in azione la prima volta. Esattamente il 30 aprile scorso, infatti, poco dopo la mezzanotte i ladri sono saliti sul tetto da una scala posteriore dell’edificio che ospita la Coop e altri negozi, a Santa Maria. Quindi, attraverso un lucernario si sono calati all’interno del supermercato, proprio in corrispondenza dello sportello bancomat di Veneto Banca. Hanno sollevato due pannelli del controsoffitto ed hanno raggiunto la cassaforte, tentando di forzarla. A questo punto, però, è scattato il sistema di allarme. I ladri hanno desistito e si sono allontanati in tutta fretta, risalendo sul tetto e scendendo precipitosamente. Le indagini, in questo primo caso, sono portate avanti dagli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza di Fabriano, coordinati dal Commissario capo, Sandro Tommasi.
A distanza di pochi giorni, nella notte fra il 7 e l’8 maggio, intorno alle 5, i ladri hanno provato a rubare i soldi contenuti all’interno dello sportello bancomat di Veneto Banca che si trova nel centro commerciale Il Gentile, zona di Santa Maria. E non è stato questo il primo tentativo, bensì il secondo. I ladri, infatti, hanno agito una prima volta nella notte fra il 3 e il 4 maggio. In entrambi i tentativi, sono entrati da una porta secondaria allarmata sul retro, forzandola. I malviventi hanno provato a fare in fretta per forzare anche la cassaforte. Ma, non sono riusciti nel loro intento. Dopo pochi minuti, sono scappati. Forze dell’ordine e vigilanza notturna privata sono arrivati nel giro di pochi minuti. Dei ladri, però, nessuna traccia.

Gli investigatori, anche in questi ultimi due episodi, sono certi che i malviventi abbiano effettuato dei sopralluoghi prima di agire. Prima hanno provato venerdì 5 maggio, forzando la porta e, raggiunta la cassaforte, a scassinarla. L’allarme è scattato e il tentativo abortito. In conseguenza di ciò, però, il bancomat era stato svuotato e messo fuori servizio. Particolare, questo, che è sfuggito ai ladri. Infatti, quando sono entrati nuovamente in azione pochi giorni dopo, hanno avuto l’amara sorpresa di trovare un cartello con su scritto: “Sportello bancomat fuori servizio”. Dunque, secondo tentativo abortito.

Il modus operandi di questi primi due tentati colpi al centro commerciale Il Gentile e del 30 aprile scorso alla Coop, avevano indirizzato le Forze dell’ordine verso la pista di un’unica mano dietro entrambi i tentativi.
Quanto accaduto oggi, confermerebbe questa tesi. Il modus operandi è più o meno lo stesso, con l’aggiunta delle corde utilizzate per imbragare la cassaforte. Ancora una volta, però, la velocità d’azione non è stata sufficiente a evitare l’arrivo degli investigatori.