Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Pugilato, per Federico Stroppa una “chance” nelle Fiamme Oro

L'ex atleta della Pugilistica Fabrianese Liberti, già bronzo agli Italiani Youth 2016, da ieri è a Roma per allenarsi con il gruppo sportivo della Polizia di Stato. Un “test” di sei mesi al termine dei quali potrà partecipare al bando per entrare nella prima squadra

Il fabrianese Federico Stroppa (in rosso) durante un incontro al PalaGuerrieri di Fabriano

FABRIANO – Un grande passo in avanti nella carriera del promettente pugile fabrianese Federico Stroppa. Il 75 chili uscito dalla palestra Pugilistica Fabrianese Liberti si è appena trasferito a Roma, dove ieri ha iniziato la sua entusiasmante avventura nelle Fiamme Oro, il gruppo sportivo della Polizia di Stato. È stato aggregato al settore giovanile e per lui si tratterà di una sorta di “test” di sei mesi.

Classe 1998, già campione italiano giovanile Centro Nord nel 2015 e bronzo agli Italiani Youth 2016, in tasca esperienze di studio e pugilato anche negli Stati Uniti, Stroppa aveva già avuto un “flirt” con le Fiamme Oro l’anno scorso, in occasione di una serie di provini durante i quali i tecnici del settore boxe avevano individuato le sue qualità. Ora, per lui, si è concretizzata la grande chance.

«Mi allenerò con loro e mi terranno sotto controllo per i prossimi sei mesi, al termine dei quali potrò partecipare al bando per entrare nella prima squadra – riferisce Federico da Roma, appena uscito dall’allenamento di questa mattina, 14 settembre. – Sono previste due sedute al giorno, mattina e pomeriggio, per un totale di circa tre ore e mezza. Farò dei combattimenti. La palestra dedicata alla boxe è molto bella, si trova all’interno di una struttura che contiene la scherma e le arti marziali. Mi sono iscritto anche a Scienze Motorie qui al Foro Italico, cercando di coniugare le due attività. Riuscire ad entrare definitivamente nelle Fiamme Oro sarebbe un grandissimo risultato. Dovrò sfruttare al meglio questa fondamentale opportunità che mi si presenta per con continuare a crescere nel mondo del pugilato».

Federico Stroppa non si dimentica di mandare un pensiero alla Pugilistica Fabrianese Liberti, dove è cresciuto. «Grazie – dice – a tutte le persone che mi sono sempre state vicino, i dirigenti della società, il maestro Klaude e Primo Zamparini (medaglia d’argento alle Olimpiadi di Roma ’60, nda) che mi hanno sempre stimolato».

E dalla Pugilistica Fabrianese Liberti, attraverso la pagina Facebook, arrivano queste parole: «Il nostro Federico Stroppa inizia un nuovo ed emozionante percorso di vita, un percorso iniziato quattro anni fa nella nostra palestra e che continuerà nella città eterna. Noi saremo sempre con te. Sei stato il nostro orgoglio, il nostro ragazzino biondo che ci ha dato soddisfazioni anche oltre oceano e che ora, da uomo, si prepara ad affrontare l’avventura delle Fiamme Oro. È l’inizio di un sogno e siamo certi che raggiungerai quello che da sempre è il tuo obiettivo».