Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Tutto pronto per Fabriano InAcquarello, nona edizione da record

Dal 3 al 7 maggio prossimi, oltre 1.400 opere selezionate in 75 Paesi del Mondo. «Una manifestazione che sta assumendo un’importanza sempre maggiore», il commento dell’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni, e della presidente dell’associazione culturale InArte, Anna Massinissa

Anna Massinissa, Ilaria Venanzoni, Manfredi Mangano e Sergio Solari

FABRIANO – È tutto pronto per la nona edizione del convegno internazionale Fabriano InAcquarello, dal 3 al 7 maggio prossimi. Oltre 1.400 opere selezionate in 75 Paesi del Mondo. «Una manifestazione che sta assumendo un’importanza sempre maggiore», il commento dell’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni, e della presidente dell’associazione culturale InArte, Anna Massinissa.

Fabriano InAcquarello fa leva su una comunità artistica internazionale stimata nell’ordine delle 800.000 unità ed è concepita, oltre che per il suo valore artistico culturale, anche come strategia di marketing territoriale a beneficio della zona montana della Regione Marche, un’area che ha conservato specificità enogastronomiche e bellezze territoriali che la rendono particolarmente attrattiva per questo genere di turisti/artisti.

«Fin dalla sua prima edizione FabrianoInAcquarello ha operato per la valorizzazione degli artisti e della tecnica pittorica su carta, con una marcata attenzione all’innovazione e al coinvolgimento delle nuove generazioni, obiettivi molto sentiti fra gli addetti ai lavori di tutto il mondo che lamentano nel settore grande competizione e poca strategia innovativa. Il convegno è aperto alla partecipazione collettiva senza frontiere di artisti ed addetti ai lavori. Ospita, quale testimonianza della tecnica applicata e dell’espressione degli artisti e dei maestri internazionali, una mostra di oltre 1.440 opere selezionate in 75 paesi del mondo».

Negli anni l’Ass. culturale InArte che ha ideato il progetto, ha lavorato in squadra con l’amministrazione comunale di Fabriano e con un gruppo di enti pubblici e privati sensibili alla tematica artistica, sfruttando il vantaggio di due eccellenze locali conosciute e apprezzate in tutto il mondo: la carta, nello specifico quella destinata al mondo artistico e il brand industriale “Fabriano” sinonimo di carta da disegno e da acquarello, che ha un valore di prestigio internazionale grazie alla politica di marketing della locale cartiera che negli anni 70/80 lo ha magistralmente promosso e continua a promuoverlo.

Dal 2015 FabrianoInAcquarello è riconosciuta presidio annuale nel settore, costituendo ulteriore attrattiva artistica e turistica non più solo per Fabriano, ma per un territorio italiano diffuso. «Ci piace far notare che prima di arrivare a Fabriano gli artisti internazionali che vengono in Italia appositamente per partecipare alla convention non mancheranno di spendere alcuni giorni nelle splendide mete d’arte Italiane quali Milano, Roma, Firenze, Arezzo – ma soprattutto che prima e dopo il convegno Fabrianese gli artisti sono invitati a visitare Urbino, Ferrara, Frascati, Sperlonga, l’isola di Ventotene, Mondovì e Venezia, che insieme al Castello di Genga, alle meravigliose Grotte di Frasassi e al pittoresco borgo di Serra San Quirico vengono proposti come luoghi collaterali di accoglienza in una rete territoriale italiana, emanazione di FabrianoInAcquarello e chiamata InAcquarello», evidenzia la Massinissa.

Dal 3 al 7 maggio 2018, oltre 1.500 artisti, provenienti da 75 Paesi del mondo «esporranno i propri acquarelli a Fabriano nei luoghi più belli della città – sono appunto i nostri luoghi storici ed artistici che accoglieranno e custodiranno le opere dei Maestri – l’aspettativa di partecipazione all’evento è di oltre 1.500 presenze di persone che per 5 giorni soggiorneranno / dipingeranno / faranno arte a Fabriano insieme a maestri, tecnici, operatori commerciali e appassionati di questa tecnica artistica.

Durante il convegno Fabriano, Genga e Serra San Quirico saranno teatro della scuola di nudo e della performance di 58 Maestri internazionali che dipingeranno dal vero, in pubblico, per dimostrare la loro tecnica e creatività».

FabrianoInAcquarello è coordinata e sostenuta da: Città di Fabriano, Fabriano Città creativa UNESCO, Regione Marche, Provincia di AN, InArte Ass Cuturale, Museo Internazionale dellì’Acquarello, Istocarta, Comune di Serra San Quirico, Comune di Genga, Ente Grotte di Frasassi, Ufficio Diocesano Cultura, Cartiera Fabriano, Pia Università dei cartai, Tesori d’Italia, Rotary club di Fabriano, Biblioteca Multimediale R. Sassi, Museo della Carta e della Filigrana, Bar e Ristoratori del Centro storico di Fabriano, Palio di S. Giovanni Battista, Infioratori di Fabriano, Bi Bold casa editrice, Associazione Quadrifoglio. Università Popolare, Vivere Verde, COOSS Marche.