Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Presidente donna per il Rotary Club di Fabriano

A Franco Tobaldi è subentrata Michela Ninno. A fine giugno, la cerimonia che ha fatto registrare anche l’avvicendamento alla presidenza dei giovani del Rotaract Club: a Giorgio Ciappelloni è ora succeduto Lorenzo Carloni

Panoramica di Fabriano
Panoramica di Fabriano

FABRIANO – Passaggio di consegne alla presidenza del Rotary Club Fabriano. A Franco Tobaldi è subentrata Michela Ninno.

Michela Ninno

A fine giugno, la cerimonia che ha fatto registrare anche l’avvicendamento alla presidenza dei giovani del Rotaract Club: a Giorgio Ciappelloni è ora succeduto Lorenzo Carloni.
Tornando ai “grandi”, la nuova presidentessa, Michela Ninno, che ha 48 anni e fa parte della Direzione ASUR, ha delineato le linee guida per il prossimo anno.
«L’azione rotariana del Club di Fabriano, per l’anno 2017/2018, si propone di porsi al fianco della comunità in cui opera per farsi prima di tutto meglio conoscere come associazione fattiva e concreta. Inoltre, attraverso la presa di coscienza delle criticità esistenti, si propone di supportare con progetti la comunità attraverso le finalità di service ma prima ancora con la semplice presenza, perché il Rotary c’è, è realtà operativa che si apre all’esterno, con cui tutti possono interfacciarsi per progetti, iniziative di crescita, di sviluppo al territorio, a favore della collettività fabrianese, attraverso l’avvio di un nuovo processo di costante e proficuo lavoro tra club e società civile, industriale, commerciale, sociale, culturale».

In questo senso sono stati pensati «progetti volti alla comunicazione all’esterno di chi siamo, con il progetto Open Rotary e che cosa facciamo. Ricordiamo, tra i molti, il progetto Scambio Giovani-Rye, le borse di studio Abramo Galassi, il progetto Educazione alla legalità e quello Rapporto Giovani Fabriano, rivolti tutti alle giovani generazioni. Inoltre i progetti Fabriano Città di Allegretto e il Decennale Giuseppe Uncini per la valorizzazione del territorio e il progetto Fabriano Social Market per il sostegno al sociale».

L’azione Rotary, nel suo divenire attraverso il lavoro dei soci, trova compiutezza anche nella collaborazione delle realtà territoriali a cui ci si rivolge, realtà che richiedono attenzione per emergere e sostenersi.
«A tal fine nelle conviviali si auspica la partecipazione di associazioni e realtà cittadine e, ancor prima, laddove possibile, nella fase organizzativa dell’evento stesso affinché le iniziative siano condivise e partecipate dalla cittadinanza e da chi, in specifici campi, svolge e occupa un ruolo da protagonista. Il Rotary non si sostituirà ad esse ma, in collaborazione coordinata, svilupperà iniziative e momenti di confronto e riflessione. È necessario, a tal fine, incrementare l’Effettivo e creare una leadership collaborante e solida in grado di garantire continuità proficua all’azione rotariana e presenza affidabile per il cittadino, le associazioni, le parti economiche e sociali. Mi riprometto di essere un Presidente in grado di rispecchiare tutti voi in un Rotary nuovo, che cammina con la storia e nella storia, certa che solo insieme potremo fare bellissime cose», ha concluso la nuova presidentessa.

Ad affiancare Michela Ninno, il consiglio Direttivo composto da: Massimo Paglierecci (Vicepresidente), Paolo Montanari (Segretario), Patrizia Salari (Tesoriere), Arianna Bardelli (Prefetto), Leandro Tiranti (Presidente Incoming),Franco Tobaldi (Past President), Fabio Biondi (Consigliere), Lorenzo Buldrini (Consigliere), Caterina Crinella (Consigliere), Piero Chiorri (Consigliere), Angelo Stango (Consigliere).