Il cast de La compagnia del Cigno al Premio Precicchie

Ospiti di questa edizione del riconoscimento cinematografico e televisivo che si terrà alla fine di giugno nel suggestivo borgo fabrianese, Ivan Cotroneo, autore e regista della serie, Leonardo Mazzarotta (Matteo), Pia Chiara Aurora (Sofia), Ario Nikolaus Sgroi (Robbo), Francesco Tozzi (Rosario)

Il castello di Precicchie, sede del festival cinematografico

FABRIANO – Gli attori della fortunata fiction di Rai Uno, La compagnia del cigno, saranno fra i protagonisti della XXIII edizione del Premio Cinematografico e Televisivo “Castello di Precicchie”, organizzata dall’Associazione Castello di Precicchie con il patrocinio e la collaborazione della Regione Marche, del comune di Fabriano, della Fondazione Marche Cultura, dell’Università Politecnica delle Marche e grazie alla preziosa sinergia instaurata con la Diatech Pharmacogenetics.

La manifestazione inaugurata il 28 maggio 1997 è divenuta, anno dopo anno, uno degli eventi culturali e di spettacolo più rappresentativi a livello territoriale e nazionale. L’edizione di quest’anno conferma nelle sue linee principali un format ormai collaudato e gradito dal pubblico.

Come detto, saranno i ragazzi de La compagnia del cigno, i primi ospiti di questa nuova edizione in programma dal 29 giugno al 7 luglio nel suggestivo borgo medioevale nel comune di Fabriano. Venerdì 5 luglio, insieme a Ivan Cotroneo, autore e regista della serie, Leonardo Mazzarotta (Matteo), Pia Chiara Aurora (Sofia), Ario Nikolaus Sgroi (Robbo), Francesco Tozzi (Rosario) saranno a Precicchie per il tradizionale incontro con il pubblico. La compagnia del cigno racconta la storia dell’amicizia fra un gruppo di giovani musicisti di talento, iscritti al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, e costretti a misurarsi con la vita, le regole, la disciplina, sotto la guida di un durissimo maestro e direttore d’orchestra, che pretende da loro il massimo. E se necessario anche di più. Ruolo affidato ad Alessio Boni, già ospite della manifestazione nel 2012.

L’ospite d’onore della manifestazione di quest’anno è Marina Confalone, straordinaria e versatile attrice napoletana. Dopo aver esordito in teatro, giovanissima, con la compagnia di Eduardo De Filippo (Le voci di dentro, Uomo e galantuomo, De Pretore Vincenzo e altro) ha costruito una intensa e prestigiosa carriera dividendosi fra teatro, cinema e televisione. Protagonista di tanti film di successo e recente vincitrice del David di Donatello per il drammatico “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis, dove impersona una donna spregevole e terribile, coinvolta in un traffico di neonati. A Marina Confalone, che sabato 6 luglio, incontrerà il pubblico di Precicchie, è dedicata anche una breve retrospettiva con la proiezione di alcuni film esplicitamente scelti da lei.

Il terzo momento di spettacolo del Premio è in programma nella giornata conclusiva domenica 7 luglio l’omaggio al film “Be Kind. Un viaggio gentile nella diversità” di Sabrina Paravicini e suo figlio Nino Monteleone, un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger. Si tratta di un film per molti aspetti eccezionale, sospeso tra testimonianza e fantasia, presentato e premiato in numerosissimi festival internazionali, in cui Nino racconta sé stesso e incontra una serie di personaggi noti, da Roberto Saviano, a Samantha Cristofoletti, a Fortunato Cerlino, interrogandoli sul tema della diversità, intesa non come differenza, ma come ricchezza, inesauribile risorsa per affrontare la vita. Saranno presenti a Precicchie Sabrina Paravicini, Nino Monteleone, Jonis Bascir e Sara El Debuch.

Accanto a questi tre momenti, il programma del Premio seguirà la formula collaudata delle precedenti edizioni, con eventi collaterali quali: la tavola rotonda e concorsi fotografici collegatati all’anno nazionale del Turismo lento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; mostre; concerti.