Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, potenziata l’attività didattica dell’associazione La collina della vita

Donazione da parte del Rotary Club: un computer, un proiettore e un microscopio, per un valore complessivo di 3500 euro, con i quali sarà allestita un'aula polifunzionale

La collina della vita, Fabriano
La consegna delle apparecchiature

FABRIANO – Donazione per l’associazione La collina della vita di Fabriano da parte del Rotary Club. La presidentessa Patrizia Salari ha consegnato un computer, un proiettore e un microscopio, per un valore complessivo di 3500 euro, al maestro Pietro Morelli, fondatore dell’associazione, con i quali sarà allestita un’aula polifunzionale.

«È un ringraziamento doppio, sia per gli strumenti che oggi ci donano, utilissimi per le nostre attività, che per l’apprezzamento dimostrato nel sostenere la nostra iniziativa – ha dichiarato Morelli – che è rivolta ai ragazzi, alla valorizzazione dell’ambiente e all’educazione per una sana alimentazione».
La nuova aula sarà suddivisa in due ambienti di cui uno attrezzato con tavoli da lavoro in cui i bambini potranno fare esperienze pratiche con vasetti, semi e piantine oppure lavorare l’argilla, l’altro sarà un’aula multifunzionale dotata quindi di computer, videoproiettore, e microscopio per proiezioni geo-scientifiche.

Il progetto, poi, si completerà con una serra didattica necessaria per riparare le piantine delle esperienze didattiche durante i mesi più freddi prima di trapiantarle nell’orto o nel parco didattico. «Queste strutture, seppure realizzate nella scuola Marco Mancini, potranno essere un punto di riferimento non solo per il territorio fabrianese ma anche per altre scuole che vogliono venire a visitarle e a fare presso di noi le loro esperienze didattiche».

Soddisfatta la presidentessa del Rotary. «Morelli – ha spiegato – mi ha parlato e poi fatto vedere questo bel progetto per i bambini, determinando una sensazione forte che ho trasferito al consiglio direttivo, che ha subito aderito alla richiesta di acquisto delle tre attrezzature necessarie alla realizzazione dei Laboratori del Verde e della Ceramica, laboratori che verranno realizzati nel prefabbricato situato all’inizio del cortile scolastico del plesso Marco Mancini, da tempo inutilizzato».