Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Secondo faccia a faccia fra i commercianti del Borgo e il sindaco di Fabriano

Presenti il primo cittadino Santarelli e il vicesindaco Arcioni. Ribadito il “no” per quel che riguarda la richiesta di rotazione del mercato del sabato. Mentre, ci si attrezzerà per rendere più festosa la zona in occasione del Natale

I commercianti del Borgo con il sindaco Santarelli e il vicesindaco Arcioni

FABRIANO – Secondo faccia a faccia fra il comitato dei commercianti del quartiere del Borgo a Fabriano e l’amministrazione comunale. Ribadito il “no” per quel che riguarda la richiesta di rotazione del mercato del sabato. Mentre, ci si attrezzerà per rendere più festosa la zona in occasione del Natale.

Da comitato ad associazione, questa l’intenzione dei commercianti del quartiere Borgo di Fabriano che, nei giorni scorsi, hanno incontrato il sindaco, Gabriele Santarelli, e il vicesindaco, Ioselito Arcioni. La riunione che si è svolta nel negozio, Cantina italiana, è stata improntata «al dialogo e alla ricerca di iniziative valide per il rilancio del quartiere e della città stessa», spiegano i commercianti.

Al riguardo, «la proposta della rotazione del mercato settimanale, sembra non trovare l’adesione che ci aspettavamo da parte della giunta, la quale fa sapere che normative regionali e comunali facenti capo alle prime, non permetterebbero una simile iniziativa. Ciò non toglie, che continueremo nella nostra azione di convincimento, convinti della genuinità dell’idea considerato anche il riscontro positivo che suscitò lo spostamento del mercato nel corso del Natale 2017 e post terremoto di ottobre 2016», si legge nella nota diffusa dai commercianti.

Per quel che riguarda il Natale 2018, «è nostra intenzione, promuovere delle iniziative per il miglioramento della visibilità della zona sia per gli stessi abitanti, sia per quanti provenendo da altre zone (Sassoferrato e limitrofe) troveranno un ambiente più “natalizio” che, oltre a suscitare quella curiosità al momento inesistente, li accompagnerà verso il “nascente” villaggio di Babbo Natale che dovrebbe tenersi in piazza Garibaldi come lo scorso anno». Anche se, sembra invece che possa essere un villaggio di Babbo Natale diffuso, dunque, con le casette allocate in più punti del centro storico. Ma, il tutto è ancora da decidere.

Infine, «è allo studio l’idea di costituire una vera e propria associazione senza scopo di lucro, che riunisca i commercianti della zona che vorranno farne parte. L’Associazione, così creata, oltre ad avere un presidente e dei delegati, sarà l’anello di congiungimento tra la giunta comunale di Fabriano, la Pro Loco, l’Ente Palio di San Giovanni e gli stessi commercianti della zona».