Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Pediatria a rischio chiusura a Fabriano: si cercano medici in tutta la Regione, convenzione anche con l’Umbria

Il sindaco, Gabriele Santarelli, ha invitato, il direttore dell’Area Vasta, Maurizio Bevilacqua, alla prossima seduta del consiglio comunale. Il segretario del Pd, Francesco Ducoli, invita a fare fronte comune

Ingresso del Pronto soccorso dell'ospedale di Fabriano
Ingresso del Pronto soccorso dell'ospedale di Fabriano

FABRIANO – I vertici dell’Area Vasta n. 2 impegnati senza sosta per scongiurare in extremis la chiusura della Pediatria all’ospedale Engles Profili di Fabriano. Il sindaco, Gabriele Santarelli, ha invitato, il direttore dell’Area Vasta, Maurizio Bevilacqua, alla prossima seduta del consiglio comunale. Il segretario del Pd, Francesco Ducoli, invita a fare fronte comune.

La sospensione temporanea della Pediatria a Fabriano continua ad agitare lo scenario cittadino. La Direzione di Area Vasta n. 2 sta mettendo in atto tutte le azioni possibili volte a scongiurare la paventata sospensione del servizio e si confida di riuscire a trovare una soluzione in tempi brevissimi garantendo l’attività della divisione ospedaliera di Pediatria con l’ausilio di medici che si renderanno disponibili. «A tal fine la Direzione di Area Vasta 2 sta contattando telefonicamente tutti i medici pediatri di libera scelta (circa 300) inseriti nella “Graduatoria Regionale Annuale medici Pediatri di Libera Scelta aspiranti al convenzionamento con il SSN 2018”, e quelli inseriti nella “Graduatoria medici specialisti anno 2018”. Inoltre, si sta cercando di contattare anche i medici pediatri da poco in pensione. Contemporaneamente, in accordo con l’Asur Marche, è in fase di predisposizione la Convenzione tra l’Area Vasta n. 2 e l’Azienda Usl Umbria n.1 per l’utilizzo del loro personale in prestazioni aggiuntive e si stanno prendendo ulteriori contatti con il Salesi (Azienda Ospedali Riuniti). È stata altresì richiesta la diretta collaborazione dell’Ordine dei Medici della Provincia di Ancona per sondare eventuali disponibilità e collaborazioni con lo stesso Ordine ed eventualmente, tramite la loro interlocuzione, con altri Ordini». Dunque, un’azione a 360 gradi per cercare di conseguire l’obiettivo.

Il prossimo 7 giugno, tornerà a riunirsi il consiglio comunale di Fabriano e il primo cittadino ha invitato Bevilacqua. «Ho scritto al Direttore di venire a Fabriano visto che in situazioni analoghe si è presentato, in altre città, proprio in consiglio comunale per fare il punto della situazione. È urgente risolvere questo problema della carenza cronica di personale considerato che, oltretutto, stiamo andando verso l’estate e i pochi in servizio non riescono nemmeno ad andare in ferie», le parole di Santarelli.

«Tutti abbiamo a cuore i servizi della nostra città, e tutti agiamo per il bene comune. Il problema è oggettivo, non politico. Rimaniamo attenti alla questione per vigilare sui risvolti», la chiosa del segretario della sezione di Fabriano del Pd, Francesco Ducoli.