Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Parte oggi la festa parrocchiale della Cattedrale di Fabriano

Tre giorni di iniziative e manifestazioni, fra momenti ludici, cene e “L’arte della gioia": un contest artistico di pittura, ballo, video, fotografia e musica, a cura dei giovani dell’Azione cattolica

La Basilica Cattedrale di San Venanzio a Fabriano
La Basilica Cattedrale di San Venanzio a Fabriano

FABRIANO – È tutto pronto per la 28° edizione della festa parrocchiale della Cattedrale di Fabriano, il Duomo di San Venanzio. Si parte questa sera, 19 maggio, con la cena con menù di pesce prevista per le 19:30. Alle 22, invece, sono in programma i giochi popolari. Domani, 20 maggio, alle 18:30, prenderà il via la manifestazione “L’arte della gioia”, un contest artistico di pittura, ballo, video, fotografia e musica, a cura dei giovani dell’Azione cattolica. Alle 19:30, un altro momento conviviale con la cena a base di paella, pasta al sugo, tagliere di salumi e formaggio. Alle 21, nuovo appuntamento con l’iniziativa L’arte della gioia.
Domenica 21 maggio, alle 11:15, la Santa Messa di chiusura dell’anno di catechismo. Quindi, alle 13, il pranzo nel chiostro, al quale sono particolarmente invitati famiglie e bambini del catechismo, a base di gnocchi al sugo di papera o pasta all’amatriciana, arista di porchetta e dolce. Alle 15, giochi in piazza per bambini e genitori del catechismo organizzati dai catechisti e dall’A.C.R.
Dalle 15:30 alle 19, il torneo di burraco e, per finire, alle 21:15, lo spettacolo teatrale della Compagnia del Miaccitto dal titolo “W il condominio”, scritto e diretto da Adolfo Maccari.

La volta del Presbiterio della cattedrale di San Venanzio a Fabriano

Si tratta, tradizionalmente, di un momento molto sentito per la città di Fabriano e che quest’anno assume un valore in più. Il Duomo di San Venanzio, infatti, ha riaperto il primo maggio scorso, dopo alcuni mesi di chiusura a causa dei danni del sisma partito il 24 agosto del 2016. A tal proposito sono iniziati, in questi giorni, i lavori sulla volta del Presbiterio. A causa del terremoto, si è abbassata di alcuni centimetri una capriata. E, inoltre, si sono registrati distacchi interni al livello di intonaco.