Teatro Gentile da Fabriano, al via la stagione dei ragazzi

Oggi, 2 dicembre alle 17 andrà in scena Un babbo a Natale, sezione dedicata ai ragazzi della stagione teatrale promossa dal Comune di Fabriano con l’Amat e realizzata con il contributo di Regione Marche e MiBAC

Un babbo a Natale

FABRIANO – Si inaugura al Teatro Gentile di Fabriano la stagione dedicata ai ragazzi. Oggi, 2 dicembre alle 17 andrà in scena Un babbo a Natale, sezione dedicata ai ragazzi della stagione teatrale promossa dal Comune di Fabriano con l’Amat e realizzata con il contributo di Regione Marche e MiBAC.

Tutti possono diventare Babbo Natale: basta riconoscere la magia dell’infanzia e averne cura! Lo spettacolo di Atgtp con Enrico Marconi e Valentina Grigò per la regia di Simone Guerro è una commedia divertente e romantica, una storia e in cui riconoscersi, adulti e bambini adatta a tutta la famiglia.

«A Natale le magie accadono davvero e a volte trasformano la vita per sempre. È ciò che succede a Roberto, il protagonista della nostra storia, uno strano ragazzo solitario che non si fida di nessuno, che odia il mondo intero e che si troverà a dover superare una prova che rivoluzionerà la sua vita e lo cambierà per sempre, proprio il giorno di Natale. Roberto odia tutto e tutti, non si fida di nessuno e il Natale è il periodo che odia di più: regali, luci, famiglie che si riuniscono… Ma essendo senza lavoro, suo malgrado, finisce per “andare a fare il Babbo Natale” al centro commerciale della città. “Visto che il Natale non si può eliminare almeno ci si può guadagnare!», anticipano gli organizzatori.

«Inaspettatamente Roberto incontra una bambina che in questa confusione lo guarda in silenzio. Il tempo scorre veloce e arriva la fine della giornata. I negozi stanno chiudendo, le famiglie e i bambini se ne sono andati via tutti, tranne la bambina che segue il suo Babbo Natale come un’ombra. Roberto vorrebbe andarsene a casa il prima possibile, così si affretta a cercare i genitori della piccola, ma questi non si trovano. Intanto il centro chiude. Così il nostro protagonista sarà costretto a passare la sua Vigilia di Natale con la bambina. Questa notte si trasformerà in una notte magica per entrambi e Roberto diventerà un vero Babbo a Natale!».

La drammaturgia è di Aniello Nigro e Simone Guerro, il pupazzo realizzato da Marco Lucci de Il Laborincolo, la scenografia di Ilaria Sebastianelli e Chiara Gagliardini.