Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Palio di San Giovanni Battista a Fabriano: trionfa Porta Cervara nella sfida del Maglio

I Rossi si aggiudicano la Sfida del Maglio, alle loro spalle Porta Pisana, Porta del Piano e Porta del Borgo. Le dichiarazioni della presidente dell'ente che gestisce la manifestazione

Vince la Cervara

FABRIANO – Gran finale, ieri sera, in Piazza del Comune, della 28° edizione del Palio di San Giovanni Battista. Più di 5mila persone in centro per la Sfida del Maglio che è stata vinta da Porta Cervara (aveva già vinto premio migliore infiorata e Palio dei Monelli). Seguono: Pisana, Piano e Borgo. L’albo d’onore vede Borgo con 10 vittorie, Piano con 9, Cervara con 5 e Pisana con 2. Il Trofeo delle Porte, invece, è andato a Porta Pisana. Albo d’onore: cinque al Piano, 3 alla Pisana, 1 Borgo e zero Cervara. Presenti, alla premiazione, il sindaco Daniela Ghergo, il vescovo Francesco Massara. Tanti i volontari al lavoro, insieme alla preziosa presenza delle forze dell’ordine.

Tanti fabrianesi in piazza per il Palio

Cala, così, il sipario sulla principale manifestazione cittadina che è tornata in piazza dopo due anni di stop causa pandemia. Lunedì l’estrazione dei biglietti della lotteria. Ricordiamo che la giornata di ieri è iniziata con l’annullo postale nella sede dell’Ente Palio San Giovanni Battista ed è proseguita con il solenne pontificale del cardinale Zuppi, presidente della Cei, in Cattedrale. Poi la processione per le vie del centro storico con l’omaggio al patrono. Il commento della presidente dell’Ente Palio, Sandra Girolametti. «È stata una edizione molto partecipata, con tanti appuntamenti e tanti eventi. Abbiamo avuto tra presenze in piazza e in streaming sulle 10mila persone. Persino amici e parenti in giro per l’Italia, o anche a Londra o in Albania mi hanno mandato commenti e feedback. Ieri sera alla fine della festa in parecchi mi hanno ringraziato per aver avuto il coraggio di ricominciare e si mostravano dispiaciuti perché da domani non ci sarebbe più stato l’appuntamento in piazza. Ci sono delle criticità che vanno migliorate sicuramente, ma il bilancio è più che positivo per me. Ci rivediamo nel corso dell’anno, con nuovi eventi, a giugno 2023 per due settimane da trascorrere, insieme, in centro».