Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

saldi shoes and company fabriano
saldi shoes and company fabriano

L’8 dicembre parte il Natale anche a Fabriano: fra novità e programma work in progress

Budget notevolmente inferiore rispetto allo scorso anno, segno che qualcosa nella tappa “zero” non è andato per il verso giusto, come confermato dallo stesso primo cittadino, Gabriele Santarelli. Ecco cosa dice

Mauro Bartolozzi, Gabriele Santarelli, Ilaria Venanzoni, Claudia Palazzi e Antonella Bartolini

FABRIANO – Seconda edizione del villaggio di Babbo Natale a Fabriano, si parte l’8 dicembre alle 18:30 con l’accensione dell’Albero, delle luminarie e l’inaugurazione del villaggio e della pista di pattinaggio ecologico. Budget notevolmente inferiore rispetto allo scorso anno, segno che qualcosa nella tappa “zero” non è andato per il verso giusto, come confermato dallo stesso primo cittadino, Gabriele Santarelli.

Ci siamo, un «po’ in ritardo per via del maggior coinvolgimento rispetto allo scorso anno e per la burocrazia», ma anche a Fabriano si inizierà a respirare l’atmosfera natalizia. Ci sarà un cambio di location. Non più il parcheggio principale del centro storico, piazza Garibaldi, ma il fulcro di questo Natale 2018 sarà piazza del Comune.

Qui, infatti, troveranno spazio il tradizionale Albero di Natale, con anima in ferro e tutto illuminato con luminarie a basso consumo offerto dalla Confcommercio; la pista di pattinaggio ecologica, gestita dalla Fortitudo Pattinaggio e pronta ad accogliere appassionati e non, con orari prolungati anche fino alle 22 durante i fine settimana e con aperture mattutine una volta che gli studenti saranno in vacanza; il villaggio di Babbo Natale che si sdoppia: sei casette, affittate a 200 euro ciascuna, che ospiteranno cinque aziende dell’area food e un artigiano, che saranno ubicate in piazza del Comune. Mentre altri dodici piccoli stand troveranno posto al Loggiato San Francesco: hobbisti, creativi e artigianato. Le luminarie, invece, illumineranno tutto il centro storico, vie secondarie comprese, come accaduto già lo scorso anno.

Per quel che riguarda il programma, tecnicamente è ancora in work in progress, «segno di quanto interesse ci sia e di quanto coinvolgimento si sia creato. Ci sono già molte iniziative, ma altre potrebbero aggiungersene», evidenziano dall’amministrazione comunale. Come detto, il budget rispetto allo scorso anno, si è notevolmente abbassato. «Dei circa 70mila euro messi a bilancio, al termine di tutto dovremmo attestarci attorno ai 45mila euro, luminarie comprese», conferma il sindaco di Fabriano.

Villaggio babbo Natale in allestimento

«Abbiamo provato una formula diversa rispetto allo scorso anno dove abbiamo voluto tenere il punto e organizzarlo per come l’avevamo pensato anche a costo di avere scontri. Volevamo un’organizzazione unica. Quest’anno, invece, abbiamo iniziato a lavorarci fin da luglio coinvolgendo la Pro Loco, la Confcommercio e l’Associazione commercianti del centro storico. C’è stato un confronto ampio. Siamo un po’ in ritardo, inutile nasconderlo, ma la partecipazione è stata molto sentita. La formula rimane la stessa in dimensioni più ridotte. Anche perché gli espositori, l’anno scorso, hanno un po’ faticato a rispettare gli orari minimi di apertura. Abbiamo cercato di capire dove erano gli errori e abbiamo fatto dei miglioramenti», le parole del primo cittadino di Fabriano.

In attesa del pieghevole con il programma completo che a breve potrà essere consultato e ritirato nei negozi e pubblici esercizi cittadini, alcuni appuntamenti, con annesse novità, da evidenziare riguardano: il mercato dei mestieri antichi ai giardini del Poio per due fine settimana prima di Natale; la probabilissima presenza dei borghi medievali del Palio di San Giovanni; il planetario digitale a Palazzo del Podestà che oltre alle aperture quotidiane, durante i fine settimana proporrà spettacoli live dedicati sempre a target anagrafico diverso; il giro in pony con Gulliver e Mister Pie per il centro storico; gli arcieri in piazza per i bambini; la pista di pedale Stracco in piazza Giovani Paolo II a disposizione dei più piccoli; Babbo Natale che l’8 e il 24 dicembre è pronto a farsi consegnare le letterine; la cena dell’ultimo dell’anno a Palazzo del Podestà e il concerto subito dopo la mezzanotte al Gentile con l’Orchestra Concordia; le Befane volanti con annessa tombola in piazza con il ricavato in beneficenza.

«Ci sarà un grande spazio ai luoghi della cultura: programmazione ricca al Gentile con spettacoli per grandi e piccini; concerto di Natale della banda cittadina; eventi di beneficenza; in Pinacoteca: laboratori domenicali e due eventi in più quali le visite guidate speciali a tema e a tu per tour con l’arte, visite guidate in centro storico che riguarderanno la Pinacoteca, museo Guelfo, Oratorio della Carità e teatro Gentile, giovedì, venerdì e sabato. Al museo della Carta, una personale di Lughia fino all’Epifania», ricorda l’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni.

«Un Natale con il budget limitato, ma ricco e denso di iniziative. Lieti della collaborazione e speriamo che si continui sempre su questa linea», le parole del presidente della Confcommercio, Mauro Bartolozzi, e del presidente dell’Associazione commercianti del centro storico, Antonella Bartolini.

Natureco specialisti nella disinfestazione
agrturismo il gelso fabriano