Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Ospedale di Fabriano: dopo il topo, si ritorni a parlare del Punto Nascita

Derattizzazione effettuata prontamente, rimane solo la discussione dell’interrogazione urgente in consiglio regionale delle Marche su quanto accaduto all’interno del locale spogliatoi dell’ala vecchia dell’ospedale Engles Profili presentata da Mirco Carloni

FABRIANO – Catturato il topo, derattizzazione effettuata prontamente, rimane solo la discussione dell’interrogazione urgente in consiglio regionale delle Marche su quanto accaduto all’interno del locale spogliatoi dell’ala vecchia dell’ospedale Engles Profili di Fabriano. Un topo che si arrampicava su un tubo è stato immortalato da alcuni operatori, infermieri e operatori socio sanitari, che si stavano cambiando, loro malgrado, in compagnia del roditore. Una situazione che ha fatto il giro del web e che ha portato, ancora una volta, il presidio ospedaliero cittadino agli onori della cronaca regionale e nazionale. E, certamente, non per un qualcosa di edificante.

Dall’Asur si è subito dato corso alla derattizzazione e anche i Nas, che hanno effettuato un sopralluogo, hanno chiuso la vicenda. Ma non finisce qui. Il consigliere regionale, Mirco Carloni, ha deciso di alzare ulteriormente il livello di attenzione nei confronti di questa questione interessando la Regione Marche. È stata, infatti, presentata un’interrogazione urgente in consiglio regionale. «È gravissimo l’episodio denunciato dagli infermieri e dagli operatori socio-sanitari sulla presenza di topi nello spogliatoio all’interno dell’ospedale Engles Profili di Fabriano. È l’ennesimo pessimo episodio che mette a nudo tutte le mancanze della sanità marchigiana. Occorre fare subito chiarezza su quanto accaduto e su come si intende provvedere per ripristinare una condizione igienica idonea nell’ospedale di Fabriano, che da tempo è protagonista in negativo di continui disservizi denunciati dai sindacati. Presenterò subito una interrogazione urgente in consiglio regionale perché non è possibile accettare in silenzio episodi così gravi», le forti parole del consigliere regionale Mirco Carloni.

Sarà anche un modo per sentire dal Governatore marchigiano qualche parola in più, si spera, sulle sorti dell’ospedale di Fabriano considerato che si attende a settembre la decisione del Tar Marche relativamente alla chiusura del Punto nascita. I giudici amministrativi hanno bocciato la richiesta di sospensiva immediata, fissando però l’udienza di merito effettuata a luglio. Purtroppo, la concomitanza con le ferie agostana ha fatto slittare la decisione. L’auspicio è che per settembre si abbia il pronunciamento.