Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Ospedale, Ceriscioli replica a Fabriano Progressista

«A parlare sono gli atti e non le parole. Da parte di questa Giunta nessun taglio, ma solo investimenti e assunzioni», le dichiarazioni del Governatore marchigiano in risposta alla petizione protocollata questa mattina da Vinicio Arteconi e Andrea Giombi

Ospedale di Fabriano

FABRIANO – «Nessun taglio all’ospedale Engles Profili di Fabriano». È categorica la replica del presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, a seguito della manifestazione di questa mattina, 7 luglio, a Palazzo Raffaello, di Fabriano Progressista che ha protocollato una petizione sottoscritta da circa 3mila persone in difesa del presidio ospedaliero cittadino.

Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche

«Nessun declassamento, nessun taglio o risparmio di budget per l’ospedale di Fabriano. A parlare sono gli atti e non le parole. Da parte di questa Giunta nessun taglio, ma solo investimenti e assunzioni. Nel 2015/2016 la spesa per gli investimenti in immobili e apparecchiature sanitarie si attesta su oltre 3 milioni di euro, mentre sul piano delle assunzioni al lavoro 101 figure in più. Sta per concludersi, poi, la procedura amministrativa per la nomina del responsabile di Urologia. Inoltre, questo è stato l’anno del sisma. », le parole del Governatore marchigiano affidate a una nota.

«Voglio per questo ringraziare tutti gli operatori sanitari per il lavoro fatto in questi mesi nonostante tutte le difficoltà che tutti noi conosciamo», conclude Ceriscioli.