Oratorio dei Beati Becchetti a Fabriano come luogo del cuore Fai

C’è tempo fino a fine novembre. L'amministrazione comunale, con Rotary Club Fabriano e in collaborazione con il Fondo Ambiente Italiano si rende promotore del progetto "L'albero della vita". «Oggi abbiamo questa grande opportunità, per sfruttarla basta una firma», fanno sapere gli organizzatori

Oratorio Beati Becchetti a Fabriano, affresco L'albero della vita

FABRIANO – L’Oratorio dei Beati Becchetti a Fabriano come luogo del cuore Fai. C’è tempo fino a fine novembre per votarlo. L’amministrazione comunale, con Rotary Club Fabriano e in collaborazione con il Fai-Fondo Ambiente Italiano, si rende promotore del progetto “L’albero della vita” per far diventare l’Oratorio dei Beati Becchetti di Fabriano un “luogo del cuore” e rendere così possibile il suo recupero. «Oggi abbiamo questa grande opportunità, per sfruttarla basta una firma», fanno sapere gli organizzatori.

Si può firmare all’ufficio di segreteria del sindaco – primo piano sede comunale di Piazzale 26 settembre 1997 dal lunedì al venerdì 8 alle 13 e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18.

Un recupero importante di un Oratorio fra i più belli in città. Si spera, quindi, di potercela fare a inserire come “luogo del cuore” Fai questa struttura cittadina. «Per non vedere più questo luogo, così importante per storia, cultura e arte, nel degrado e nell’abbandono più assoluto. Basta votarlo come Luogo del cuore Fai 2018. Oggi abbiamo questa grande opportunità, cerchiamo di sfruttarla», spiegano gli organizzatori.

La partecipazione al censimento avviene attraverso la votazione del luogo Oratorio dei Beati Becchetti di Fabriano mediante una delle seguenti modalità: accesso al sito www.iluoghidelcuore.it; accesso all’App Fai – Fondo Ambiente Italiano; compilazione di appositi moduli di raccolta firma, scaricabili dal sito web www.iluoghidelcuore.it; compilazione di cartoline reperibili presso le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Si può esprimere un solo voto, ma si può sensibilizzare un numero crescente di persone invitando a farlo. La partecipazione al censimento è gratuita ed è aperta a tutti, italiani e non, maggiorenni e minorenni. La scadenza del censimento è fissata al 30 novembre prossimo.