Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Notte di San Lorenzo a bordo del treno Fabriano-Pergola, ennesimo sold out

«Sarà un treno tutto sold out con turisti provenienti anche da Milano, Roma, dall’Umbria, dall’Emilia Romagna oltre che dalle nostre Marche», conferma Antonio Recchi, Criluma Viaggi, che cura il progetto turistico

L'arrivo del treno storico alla stazione di Fabriano

FABRIANO – La notte di San Lorenzo a bordo del treno Fabriano-Pergola ed è subito sold out. Sono 300 gli innamorati, provenienti da diverse regioni italiane, che hanno approfittato di questa occasione. «Sarà un treno tutto sold out con turisti provenienti anche da Milano, Roma, dall’Umbria, dall’Emilia Romagna oltre che dalle nostre Marche», conferma Antonio Recchi, Criluma Viaggi, che cura il progetto turistico.

Il programma

Sarà un viaggio con locomotiva elettrica e con carrozze anni Trenta “Centoporte” e bagagliaio. Il treno storico lungo la ferrovia Subapennina Italica è pronto per una nuova avventura. La partenza alle 16:57 ad Ancona, alle 18:04 l’arrivo a Fabriano, alle 18:53 a Sassoferrato. Alle 19:30 il treno toccherà Bellisio Solfare storica località a ridosso della miniera di zolfo di Cabernardi. L’arrivo a Pergola è previsto alle 19:46. Il ritorno in piena notte.

Si parte da Pergola alle 23:35, alle 23:48 da Bellisio Solfare, alle 0,26 da Sassoferrato e alle 1:15 da Fabriano. L’arrivo presso la stazione di Ancona centrale è previsto alle 2:18. I partecipanti, suddivisi in quattro pullman, visiteranno Pergola e Frontone, poi in programma c’è la visita notturna agli scavi di Sentinum, a Sassoferrato. Durante il viaggio è prevista la degustazione di vini e prodotti tipici, la cena in ristoranti con prodotti marchigiani e l’esibizione di David Mazzon, il tenore anconetano che ha partecipato al programma tv “Italia’s Got Talent”. La tratta Fabriano-Pergola è lunga 31 chilometri. Ha ripreso vita l’anno scorso, dopo 8 anni di stop per un piccolo smottamento a Monterosso. Per molti dovrebbe diventate una linea unica che parte a Civitanova, passa a Fabriano e finisce la corsa a Pergola. Dalla sua ripresa ogni corsa è sempre al completo, non solo di marchigiani, segno evidente che l’idea della sua riattivazione è stata molto gradita per potenziare l’offerta turistica dell’entroterra.