Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

La primavera deve aspettare: Fabriano si sveglia innevata

Pochi i disagi in città a differenza delle frazioni più alte in cui si registrano accumuli intorno ai dieci/quindici centimetri. In azione i mezzi spargisale contro il gelo

Neve di primavera a Fabriano

FABRIANO – Fabriano si è svegliata con tetti e strade imbiancati, pochi centimetri fortunatamente che, di fatto, non hanno creato grandi disagi. Il sindaco, Gabriele Santarelli, ha fatto scattare il piano neve e invitato la popolazione a limitare ulteriormente gli spostamenti non necessari. Questa mattina, sono passati i mezzi comunali per spargere sale e breccino nelle zone più alte della città e lungo le arterie stradali principali. Stessa operazione che sarà ripetuta dalle 17 alle 20 di questa sera, il tutto per evitare che possa gelare.

Dopo un inverno intero, dopo anni che non si verificava, senza neppure un fiocco di neve, l’inizio della primavera a Fabriano è coinciso con temperature rigide e, appunto, la neve. Da questa mattina presto, 24 marzo, i fiocchi hanno ricoperto i campi, strade e tetti, in città e nelle frazioni. In quelle più alte – Campodonico, Belvedere, Poggio San Romualdo – si è arrivati intorno ai dieci/quindici centimetri. In città, invece, non si sono superati i cinque centimetri.

Considerata l’emergenza Covid-19 con la chiusura di scuole, aziende non strategiche e la limitazione degli spostamenti alle sole necessità primarie, salute e lavoro, i disagi sono più che contenuti. «La sala operativa del COC è già attiva per affrontare l’emergenza Covid-19 e si è già adoperata per affrontare anche la neve. Tutti i mezzi sono pronti e operativi già da ieri appena diramata l’allerta meteo. Oggi più che mai è fondamentale limitare gli spostamenti per non provocare sovraccarico di lavoro alle forze dell’ordine e ai soccorsi. Le previsioni del tempo ci dicono che non dovrebbero crearsi cumuli e che comunque durerà fino a domani e poi con l’innalzamento delle temperature e con la pioggia se ne andrà presto. Per cui mi raccomando: non riversatevi nei negozi. Prendiamola così: la natura ci sta offrendo un diversivo per passare meglio la giornata a casa ammirando dalla finestra quello che comunque rimane sempre un bello spettacolo. Per eventuali richieste e segnalazioni dovute alla neve, il numero è 0732.709322. Rimane sempre attivo anche quello del COC per l’emergenza COVID-19 0732709112», le parole del Primo cittadino di Fabriano.

Invito che anche la Protezione civile rivolge ai cittadini. «Vi ricordiamo e vi preghiamo soprattutto date le condizioni meteo, di limitare al minimo gli spostamenti. Tutte le forze sono già in campo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus».

Qualche rallentamento lungo la Ss. 76, all’altezza del valico di Fossato di Vico, per autotrasportatori sorpresi dalla neve. Gli operatori di Anas e gli agenti della stradale hanno prontamente contribuito a limitarne i disagi.