Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Navetta elettrica a Fabriano: il giudizio non lusinghiero di Forza Italia

La navetta elettrica al centro delle considerazioni del capogruppo azzurro, Olindo Stroppa, che non lesina critiche alla scelta dell'Amministrazione comunale

Navetta elettrica a Fabriano

FABRIANO – La navetta elettrica di Fabriano al centro delle considerazioni del capogruppo di Forza Italia, Olindo Stroppa. E il giudizio non è certo lusinghiero. «Per quale motivo una persona da piazzale Matteotti per andare in centro dovrebbe aspettare la navetta gratuita che passa ogni 30 minuti se percorrendo 500 metri in 3 minuti arriva in corso della Repubblica? Per quale motivo lo stesso dovrebbe prendere la navetta gratuita dal parcheggione di viale Moccia che passa ogni 30 minuti, se percorrendo poco più di 300 metri in tre minuti arriva in corso della Repubblica? Molto probabilmente il paziente che si reca in ospedale non ha in programma di andare in centro quindi perché dovrebbe prendere una navetta che lo porta in centro? Per quale motivo una persona che si trova in viale Serafini nei pressi dell’incrocio di via Cialdini se percorrendo circa 300 metri e in meno di 5 minuti arriva in corso della Repubblica dovrebbe prendere la navetta che passa ogni 30 minuti? Queste sono le domande che mi pongo e che pongo a voi sperando che qualcuno mi possa dare una risposta su questo ulteriore dispendio di soldi pubblici», l’incipit dell’intervento dell’esponente azzurro.

I costi

«Dopo i 115.000 euro spesi per le barriere di ferro per delimitare l’isola pedonale in corso della Repubblica e le varie sedute in piazza del Comune, al giardino del Poio e i non ancora pervenuti tavoli e sedute in loggiato San Francesco, ma forse sono rimasto indietro e “mea culpa” me ne assumo la responsabilità se fossero stati posizionati e per mia disattenzione non ne fossi a conoscenza. Ora la Giunta di Fabriano propone un’altra grande soluzione per il futuro della nostra città, la navetta elettrica di cui nessuno sentiva la mancanza e che è assente nei giorni festivi dove abbiamo il maggiore afflusso turistico. Visto che nei giorni festivi non abbiamo il servizio di trasporto pubblico, non sarebbe stato meglio istituire con le stesse spese, corse di servizio pubblico cittadino nei giorni festivi, come chiesi in una interpellanza di 4 anni fa, che permettessero agli anziani di raggiungere i propri cari ai cimiteri o per chi lo volesse nei giorni festivi dalle periferie raggiungere il centro storico? La risposta che ebbi allora fu negativa», conclude il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Fabriano, Olindo Stroppa.