Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, Mirella Battistoni eletta presidente della Meccano

L'assemblea ha approvato all'unanimità la nomina di Battistoni, professionista esperta in europrogettazione e titolare da 23 anni dello studio Europroject

Al centro Mirella Battistoni, neo presidente di Meccano Spa

FABRIANO – Mirella Battistoni nuovo presidente del Centro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico Meccano Spa, vicepresidente è Mirko Panzarea, titolare della CAT Impianti e membro del comitato territoriale di Confindustria Ancona. Il rinnovo del board si è reso necessario dalla scomparsa a novembre 2020 di Gennaro Pieralisi che aveva ricoperto il ruolo di presidente della Meccano sin dalla nascita.

La candidatura di Mirella Battistoni alla presidenza di Meccano – importante Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico, nonché Organo di Certificazione e di Formazione, riconosciuto dal Miur, da Accredia, dal Ministero delle Infrastrutture oltre che dalla Regione Marche, con sedi a Fabriano e a Jesi – è stata presentata all’assemblea da Guido Castelli, assessore al Bilancio e alle società partecipate della Regione Marche. L’assemblea ha approvato all’unanimità la nomina della Battistoni, professionista esperta in europrogettazione e titolare da 23 anni dello studio Europroject a Fabriano.

La neo presidente ha ringraziato chi l’ha proposta per ricoprire l’incarico e l’assemblea per la fiducia accordata. «Si tratta di un ruolo impegnativo, non solo per l’importanza di Meccano, ma anche per il prestigio che ha conferito all’incarico Gennaro Pieralisi, figura incomparabile per capacità imprenditoriale e attaccamento al territorio», le sue prime parole.

Le prime dichiarazioni di Mirella Battistoni

La Battistoni si è anche congratulata per i successi finora raggiunti dal Centro di Ricerca, grazie alla guida professionale e instancabile del direttore generale Letizia Urbani e all’impegno di tutto lo staff, dimostrando capacità di innovazione e di adattamento ai cambiamenti, anche in periodi di crisi. Ha poi ricordato «che stiamo vivendo oggi un’occasione unica per fare ulteriori passi in avanti. Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) costringerà le imprese ad implementare innovazioni in ambito di prodotto e processo relative a meccatronica, digitale e non solo, e Meccano avrà la responsabilità di accompagnare le piccole, medie e grandi realtà della nostra Regione in questo processo di transizione, di cambio di paradigma rispetto al passato. Per questo sarà necessaria anche una stretta collaborazione con la Regione Marche e le altre Istituzioni locali e nazionali, sia per la concertazione delle misure a sostegno del tessuto imprenditoriale locale che per supportare le attività di ricerca della stessa Meccano, una realtà strategica che ci viene invidiata da altre regioni», ha concluso il suo intervento.

Meccano, leadership rosa

Il neo eletto vicepresidente Mirko Panzarea, eletto con voto unanime su proposta del presidente di Confindustria Ancona, Pierluigi Bocchini, ha ringraziato per la fiducia accordata ed ha sottolineato l’importanza di fare sinergia. «Per affrontare le nuove sfide ci sarà bisogno del sostegno di tutti i soci ed in primis della Regione, delle Associazioni Imprenditoriali, delle Università, della Camera di commercio delle Marche e degli altri enti territoriali», le sue parole.

Le due donne alla guida di Meccano, Mirella Battistoni (presidente) e Letizia Urbani (direttore generale) si metteranno subito al lavoro, insieme a tutto il board, per mettere ancora di più al centro della strategia di Meccano le attività di ricerca e sviluppo, innovazione e qualità, fattori strategici per la competitività delle imprese marchigiane e italiane.