Al via il mese delle creatività a Fabriano: si parte con il Cinema

Questa l’ultima iniziativa portata avanti dall’Amministrazione comunale in vista dell’importante appuntamento in calendario per giugno 2019, con l’Annual Meeting Unesco Fabriano 2019

Giuseppe De Angelis, Ilaria Venanzoni, Gabriele Guglielmi e Manfredi Mangano

FABRIANO – Ogni mese, un cluster delle città creative dell’Unesco. Questa l’ultima iniziativa portata avanti dall’Amministrazione comunale di Fabriano in vista dell’importante appuntamento in calendario per giugno 2019, con l’Annual Meeting Unesco Fabriano 2019. Si inizia con il cinema.

«Per prepararci a dovere per l’Annual meeting Unesco dal 10 al 16 giugno ospitato a Fabriano, abbiamo progettato una serie di avvenimenti di avvicinamento a questo grande e importante appuntamento. Iniziative proposte dal basso, dai cittadini e una di queste è stata quella di dar vita ai mesi della creatività da dicembre a maggio. Ogni mese dedicato a uno dei cluster: cinema, design, media-art, gastronomia, musica, letteratura. L’artigianato è riservato a settembre con la seconda edizione di Festival», spiega l’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni.

Si parte, dunque, a dicembre con il cinema: Biblio-cinema invernale, il tema conduttore è la creatività con proiezione di film all’interno della Biblioteca civica, ingresso libero e orario unico dello spettacolo alle 21. «Complessivamente sette appuntamenti dal 4 al 28 dicembre, varie sezioni in modo da intercettare i gusti della maggior parte possibile di utenti. il programma completo è consultabile in biblioteca. Categorie: l’arte della moda; la magia del cinema – cinekids; poeti, scrittori e artisti; creatività in cucina; animazione e magia; animazione in cucina – cinekids; cinefantasy – cinekids», le parole del curatore, Giuseppe De Angelis.

«Si tratta di un’iniziativa molto interessante, siamo contenti di questo mese del cinema, tredici città Unesco nel mondo, una in Italia: Roma. La Capitale farà una chiamata, una call, in vista dell’Annual Meeting per realizzare un elaborato video sulla propria città che poi vedremo nel padiglione del cinema a Fabriano che sarà allestito all’interno del cinema Montini. Possono partecipare tutti, non soltanto chi risiede nelle città creative in Italia e nel mondo», annuncia Gabriele Guglielmi della Fondazione Aristide Merloni.

Inoltre, oltre alla proiezione dei film e in previsione dell’Annual Meeting Unesco Fabriano 2019, «possiamo annunciare altre tre notizie. La prima è l’accordo trovato con Alessandra Vecchi, figlia della compianta Carla Acuti che per anni ha gestito i cinema in città, per la donazione di una ventina di poster che pubblicizzavano i film proiettati al Montini nel corso di tutti questi anni. Si tratta di vere e proprie opere d’arte. Il secondo e terzo accordo, invece, è stato trovato con l’associazione Castello di Precicchie e il Fabriano Film Fest. Prima della proiezione dei film in biblioteca saranno proiettate alcune pillole di circa trenta secondi, di opere di giovani cineasti», ha concluso Guglielmi.

«Anche questi ultimi particolari – ha evidenziato per il team dell’organizzazione dell’Annual Meeting, Manfredi Mangano – evidenziano il grande percorso di coinvolgimento che si sta attuando per dar vita a sinergie importanti e, quindi, essere preparati in vista dell’appuntamento Unesco del prossimo giugno».