Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Maltempo a Fabriano: il piano neve funziona, pecca solo sui marciapiedi gelati

I mezzi spazzaneve hanno subito liberato tutte le strade principali. Per le basse temperature, però, il ghiaccio ha creato più difficoltà ai pedoni

La neve imbianca Fabriano

FABRIANO – Strade pulite, marciapiedi gelati. Questa la situazione a Fabriano a seguito dell’ondata di maltempo che la sta interessando da ieri, 13 febbraio, e che sta comportando oltre alla neve, anche l’insorgenza del ghiaccio a seguito delle rigide temperature. Previste, anche per la prossima notte, in picchiata, almeno -6 gradi.

«Nella serata di ieri i mezzi del comune sono usciti per spargere il sale in previsione della neve e delle basse temperature. Stamattina alle 3:30 sono usciti di nuovo con i mezzi spargisale e gli spazzaneve. Stasera faranno un altro passaggio per scongiurare la formazione di ghiaccio. La temperatura scenderà molto per cui si raccomanda massima prudenza», l’annuncio via Facebook dato dal sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, in queste ultime ore. Subito commentato da molti residenti che segnalavano la bella risposta del piano neve per quel che riguarda la pulizia immediata delle strade, non solo quelle principali, in città. Mentre per le frazioni, vista anche la competenza provinciale e la vastità del territorio comunale, sono stati registrati alcuni disagi.

Pedoni in strada

Un po’ meno attenzione è stata dedicata alla situazione dei marciapiedi. La neve non è stata tolta per tempo e, ovviamente, le temperature molto basse, l’hanno fatta gelare. Questo ha comportato alcuni rischi per i pedoni che hanno preferito camminare in strada, in prossimità del ciglio, piuttosto che rischiare scivolate. Una situazione di potenziale pericolo alla quale, si spera, si possa porre rimedio nel più breve tempo possibile. Anche perché le previsioni riferiscono di nuove rigide temperature nella prossima notte, ma niente più precipitazioni nevose.

Per quel che riguarda il resto, qualche disagio si è registrato al valico di Fossato di Vico per neve e ghiaccio, con qualche mezzo intraversato. Pochi problemi, invece, per la circolazione ferroviaria. Nel resto del territorio dell’Ambito 10 – Sassoferrato, Genga, Cerreto D’Esi e Serra San Quirico – non si sono avute particolari criticità.