Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Lutto nel mondo del commercio a Fabriano, è morto Santilio Tritelli

Storico fondatore della Salumeria Tritelli, esercizio commerciale attivo dal 1960 e gestito con garbo, gentilezza, cortesia e professionalità insieme alla moglie Antonia Poeta, ora dai figli Paolo e Fabio

Fontana Sturinalto di Fabriano

FABRIANO – Lutto nel mondo del commercio a Fabriano. Si è spento, ieri mattina 30 novembre, all’ospedale Engles Profili, a 82 anni, Santilio Tritelli, conosciuto da tutti come Santino, storico fondatore della Salumeria Tritelli sita in via IV Novembre. Un esercizio commerciale attivo dal 1960 e gestito, con garbo, gentilezza, cortesia e professionalità, insieme alla moglie Antonia Poeta. Una gestione familiare che è oggi giunta alla seconda generazione con i figli, Paolo e Fabio Tritelli. Sin dai primi anni, l’attività si è concentrata su prodotti di generi alimentari di qualità, ma soprattutto salumi di produzione propria, rinomati e apprezzati in città e non solo.

Santilio Tritelli

Il negozio è diventato, nel tempo, salumeria di riferimento per la città di Fabriano. E non solo. Infatti, grazie alla forte dedizione al lavoro di Santilio Tritelli e la sua sapienza artigiana nella lavorazione delle carni suine, il commerciante originario della frazione di Serradica è riuscito a farsi un nome anche fuori città, ricevendo anche prestigiosi premi nazionali. «La produzione degli insaccati, grazie ad una costante ricerca della qualità – dice il nipote, Andrea Poeta – riscuote sempre più consensi tanto da motivare la salumeria Tritelli a creare una propria linea di prodotti di carne suina. Santilio era un amico di tutti, chi lo ha conosciuto, ha apprezzato le sue qualità umane e imprenditoriali. Se ne è andato un pezzo storico del commercio della nostra città».

Da questa mattina, 1 dicembre, alle 10, l’apertura della camera ardente presso la casa funeraria Infinitum-Bondoni, in via Nenni, zona Santa Maria di Fabriano.
Domani, mercoledì 2 dicembre, alle 11, la celebrazione delle esequie nella chiesa parrocchiale di Serradica, frazione cittadina di cui la famiglia Tritelli è originaria. La tumulazione del feretro avverrà proprio nel cimitero della frazione.