Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, locali pubblici a disposizione dei terremotati per favorire ricostruzione

Un aiuto concreto a chi ha subito i danni dal sisma del 2016: a disposizione, in modo gratuito o a un canone molto agevolato, i locali di proprietà del Comune

Andrea Giombi

FABRIANO – Un aiuto concreto a chi ha subito danni dal sisma dell’agosto-ottobre del 2016 mettendo a disposizione, in modo gratuito o a un canone molto agevolato, i locali di proprietà del comune di Fabriano. Questo il senso della mozione a firma del capogruppo di Fabriano Progressista, Andrea Giombi, che è stata discussa e approvata nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale cittadino.

«Si tratta di un atto approvato molto importante perché si stabilisce la possibilità di fornire locali per coloro i quali hanno subito danni dal sisma del 2016, per ospitare i beni delle famiglie che devono affrontare lavori nelle loro abitazioni – il commento dell’esponente di Fabriano Progressista -. Questo atto rappresenta un segno di vicinanza tangibile verso i cittadini ed è rilevante che sia stata approvata alla unanimità. La politica, soprattutto in questo momento, deve essere vicina ai bisogni dei cittadini e lontana da altre logiche. Il Comune è la casa di tutti».

Giombi, partendo dal presupposto che Fabriano è stato inserito all’interno del cosiddetto “cratere sismico”, ha evidenziato come il sisma del 2016 abbia significato un danno tanto economico quanto di natura non patrimoniale. Pertanto, «si è ritenuto opportuno, anche in ragione di solleciti pervenuti dagli stessi cittadini che hanno subito danni dal terremoto del 2016, che il Comune di Fabriano metta a disposizione dei locali a titolo gratuito, o con un canone di affitto molto agevolato, al fine di agevolare gli interventi da doversi operare sugli immobili lesionati – sottolinea il capogruppo di Fabriano Progressista -. La disposizione di locali permetterà ai cittadini di posizionare i propri beni all’interno degli stessi locali per facilitare gli interventi edilizi necessari sugli immobili lesionati dal terremoto dell’agosto-ottobre 2016».

Da qui, la proposta contenuta nella mozione che è stata votata all’unanimità in seno al consiglio comunale. «Con questa mozione si è impegnata la Giunta ad individuare e mettere a disposizione dei locali per i cittadini che hanno ricevuto danni dal terremoto, per aiutare gli stessi ad affrontare gli interventi di edilizia sui propri immobili», conclude Andrea Giombi.