Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Lo svincolo di Fabriano centro non è una priorità, proteste dal comitato

Parola del sindaco pentastellato, Gabriele Santarelli, che risponde al comitato di cittadini nato per questo scopo. A onor del vero, al momento, la risposta è solo su Facebook, strumento di comunicazione eletto dal primo cittadino come unico, ma ha comunque preannunciato una risposta scritta

Panorama di Fabriano
Panorama di Fabriano

FABRIANO – Lo svincolo di Fabriano Centro non si farà perché non è una priorità. Parola del sindaco pentastellato, Gabriele Santarelli, che risponde al comitato di cittadini nato per questo scopo. A onor del vero, al momento, la risposta è solo su Facebook, strumento di comunicazione eletto dal primo cittadino come unico, ma ha comunque preannunciato una risposta scritta.

La verità su quest’opera richiesta da un buon numero di residenti di Fabriano è apparsa, per il momento, solo sui social network. Il gruppo Uniti per lo svincolo di Fabriano Centro ha protocollato una lettera in Comune, il 28 dicembre dello scorso anno, per chiedere che si lavori per questa strategica opera. «Si tratta di una richiesta utile per l’intera collettività fabrianese la cui realizzazione può essere attuata senza oneri per il Comune. Mi preme far notare che solo Fabriano, in Italia, non ha lo svincolo per il Centro», ha dichiarato Franco Berionni, portavoce del gruppo di cittadini.

«Da allora ad oggi non ho ricevuto risposta. Lei sa che la Pubblica Amministrazione, nel termine di trenta giorni, è tenuta sempre a rispondere. Non provvedendovi incorre nel reato di omissione di atti di Ufficio. Non credo che rispondere dicendo “che tale intervento non rientra tra le priorità” la sollevi dal problema, anche in considerazione dell’assenza di costo per la realizzazione dello svincolo “Fabriano Centro” e credo che ciò non sia di poco conto. Nelle vie interessate, l’aumento di traffico, dell’inquinamento, del pericolo, degli incidenti automobilistici, devono e possono essere diminuiti. Lo svincolo è un mezzo. Credo che un’amministrazione che vuole differenziarsi #SI CAMBIA, non possa non far rientrare l’intervento tra i propri obiettivi e priorità, perché ne va dell’interesse e sicurezza dell’intera collettività», il sollecito di risposta postato su Facebook.

A stretto giro, ecco la presa di posizione del sindaco di Fabriano. «Signor Berionni, lei prima dice di non aver ricevuto risposta ma subito dopo si dice insoddisfatto della risposta. Delle due una sola può essere la situazione. Mi dispiace se non condivide la risposta ma è la nostra risposta. Quello svincolo non è nelle nostre priorità, prima dobbiamo fare un piano del traffico che aspetta da troppo tempo e oltretutto non riteniamo che il tratto finale di via XXIV Maggio sia concepito e abbia le caratteristiche per assorbire l’eventuale traffico. Fabriano non è Jesi, non ha la stessa orografia né la stessa distribuzione urbanistica. Detto questo lei può continuare a chiedere, ma riceverà da parte nostra sempre la stessa risposta che le è stata data anche nei nostri uffici quando ci siamo incontrati. A breve, comunque, riceverà anche risposta scritta», firmato Gabriele Santarelli.