Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Liliana Segre cittadina onoraria di Fabriano, la soddisfazione dell’Anpi

Approvata la mozione presentata dal capogruppo di Fabriano Progressista, Andrea Giombi, da parte del consiglio comunale cittadino. Il segretario della sezione fabrianese dell'Anpi, Giacomo Scortini, plaude a questo risultato

FABRIANO – La senatrice a vita, Liliana Segre è cittadina onoraria di Fabriano. È stata approvata da parte del Consiglio Comunale cittadino la mozione presentata dal capogruppo di Fabriano Progressista, Andrea Giombi che si era mobilitato dopo gli ultimi accadimenti riguardanti la donna, una degli ultimi testimoni viventi della Shoah.

La soddisfazione del presidente della sezione cittadina dell’Anpi, Giacomo Scortichini. «Crediamo fermamente che in un momento storico come il nostro, caratterizzato da un continuo riaffiorare di istanze e pensieri che richiamano e riaffermano quell’estremismo di destra che tanto ha fatto male alla nostra Italia e a tutta l’Europa, questo sia un importantissimo segnale. Tutti noi, cittadini fabrianesi, dovremmo essere orgogliosi di ospitare nella nostra città, anche solo idealmente, un fulgido esempio di libertà, democrazia e antifascismo come la senatrice Liliana Segre», le parole di Scortichini che ringrazia Giombi per aver presentato la mozione e l’intera Assise civica per averla approvata.

«La Senatrice è un esempio della lotta al razzismo e conseguentemente all’odio e all’ignoranza becera. Il suo vissuto è da monito costante affinché il genere umano rimanga davvero umano e il suo impegno nel raccontare l’Olocausto alle giovani generazioni rappresenta un fatto altamente nobile ed estremamente educativo», ha evidenziato il capogruppo di Fabriano Progressista che stigmatizza, ancora, una volta «gli attacchi a cui è costantemente sottoposta», tanto da indurre lo Stato ad assegnarle una scorta a sua difesa. «Ciò testimonia la necessità di una risposta collettiva contro il razzismo e pertanto, si ritiene doveroso che il Comune di Fabriano testimoni apertamente il proprio sostegno all’impegno civico della Senatrice». Effettivamente, ciò è avvenuto con il conferimento della cittadinanza onoraria anche da Fabriano, sulla scia di tante decisioni simili che si stanno moltiplicando in molte Amministrazioni comunali nelle Marche e nell’Italia intera.

«Questo voto ci ricorda che non dobbiamo essere indifferenti alla storia, così come alle violenze che si ripetono nei giorni nostri. Don Andrea Gallo ricordava che l’indifferenza è l’ottavo vizio capitale e credo fermamente che l’impegno civico della Senatrice Segre sia volto proprio a mantenere viva la memoria per ricordarci come l’essere umano debba rimanere sempre umano. Sarebbe bellissimo organizzare un evento qui nella nostra Città con la Senatrice, magari per presentare il suo libro a cura di Enrico Mentana», conclude Giombi.