Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Le lanciatrici fabrianesi ancora in evidenza

Brava anche la velocista Elisa Maggi che firma il suo "personale" ai Campionati Italiani Juniores indoor che si sono svolti ad Ancona

La gara dei 200 metri con la fabrianese Elisa Maggi

FABRIANO – E’ stato un altro fine settimana intenso, quello appena trascorso, per l’Atletica Fabriano, presente con i suoi giovani ad Ancona per i Campionati Italiani Juniores e Promesse Indoor e a Fermo per la seconda prova della Fase Regionale di Lanci Invernale. Ebbene, anche stavolta sono arrivate molte soddisfazione per le ragazze del presidente Sandro Petrucci.

Le lanciatrici fabrianesi Irene Rinaldi, Benedetta Dell’Osso e Sara Zuccaro con l’allenatore Pino Gagliardi, a Fermo

Ai tricolori di Ancona, in evidenza la velocista Elisa Maggi che, dopo aver ottenuto il 5° posto nei 60 metri con 7”87, ha ottenuto un onorevole 7° posto nei 200 con la grande soddisfazione di aver perfezionato il suo “personal best”, portato a 25”30. Nella stessa sede, il peso di Linda Lattanzi si è fermato a 9.57, equivalente al 14° posto, che certamente non rende giustizia alle capacità dell’atleta fabrianese, limitata in brillantezza probabilmente dall’alzataccia per poter gareggiare di buon mattino.

A Fermo, dicevamo, erano invece di scena le promettenti atlete fabrianesi del settore lanci, che tanto bene stanno facendo e di cui si parla sempre di più. Sara Zuccaro, detentrice del titolo italiano Cadette, ora Allieva, ha ritoccato il il proprio personale nel lancio del martello da 4 chili, raggiungendo i 48.56. A breve distanza Benedetta Dell’Osso, per lei 47.56. Nel disco, poi, Irene Rinaldi ha effettuato il miglior lancio di tutte le categorie: 34.18. Particolare interessante, altre due giovanissime lanciatrici dell’Atletica Fabriano si stanno mettendo in luce, si tratta di Petra Massaro (classe 2002, subito protagonista con un lancio del martello a 30.46) e Vesna Braconi (classe 2003, eccellente con il suo 20.52 nel disco). Per la serie: giovani lanciatrici crescono.