Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

L’affondo di Forza Italia sulla sporcizia nel centro storico di Fabriano

Il capogruppo del partito azzurro descrive un sabato mattina in città, fra turisti e residenti che vivono il centro storico. Ma non nasconde neppure le difficoltà legate alla mancata pulizia, a suo dire

La scalinata del Loggia del Palazzo Vescovile

FABRIANO – Una città meravigliosa, Fabriano, ma che andrebbe pulita di più. A sostenerlo è il capogruppo di Forza Italia, Olindo Stroppa.

«Siamo in una delle più belle piazze delle Marche dominata dalla sua fontana Sturinalto, in un caldo sabato mattina di primavera. Si respira un’aria di festa con il vociare di turisti che incuriositi fotografano le bellezze di Fabriano, residenti che si affollano nel mercato settimanale, uomini che affollano i bar del centro immersi nei loro discorsi politici o di calcio, famiglie e gruppi di amici che si gustano un aperitivo in questo luogo meraviglioso. Questa è la fotografia del bicchiere pieno della nostra città, ma c’è un rovescio della medaglia», scrive l’esponente azzurro di Fabriano.

«In contrapposizione a tutte queste bellezze esiste una parte oscura, ma ben visibile il loggiato del Palazzo vescovile e la scalinata che dalla piazza del Comune conduce alla Cattedrale. Sotto il maestoso loggiato a pochi metri di distanza, bambini stanno giocando in un luogo incantevole in mezzo allo sterco dei piccioni. Per non parlare poi della scalinata, fa ribrezzo per il sudicio solo a vederla.  Se presentassi una interpellanza la discuterei probabilmente a novembre o dicembre, quando il brutto tempo e il freddo avrà modificato la vita nel nostro meraviglioso centro, dico questo perché siamo a maggio e ancora devo discutere interpellanze presentate a novembre», ironizza Olindo Stroppa.

Gli escrementi dei piccioni

In coda un invito con un pizzico di veleno. «Mi chiedo, abbiamo soldi, circa 24 mila euro per acquistare un macchinario per raccogliere rifiuti, che non ho idea da chi verrà usato vista la carenza di operai comunali, ma continuiamo a tenere il nostro centro in maniera indecorosa e soprattutto anti igienica perché lo sterco dei piccioni è portatore di malattie, vogliamo rilanciare il turismo e luoghi come piazza del Comune che versa, però, in uno stato a dir poco indecoroso. Ci sono dei sistemi per allontanare i piccioni che stanno rendendo invivibile il nostro centro storico, spendiamo i nostri soldi per rendere accogliente e pulita la città le foglie del giardino facciamole raccogliere ad Anconambiente con le moto scope che ha a disposizione, Fabriano ne trarrebbe giovamento».