Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Avviare contatti per l’ingresso di Fabriano nel Consorzio Grotte di Frasassi

A chiederlo, attraverso un’apposita mozione, il capogruppo di Fabriano Progressista, Andrea Giombi, con la quale si impegna l'Amministrazione comunale a intraprendere un confronto costruttivo per conseguire questo obiettivo

Grotte di Frasassi

FABRIANO – Fare il possibile affinché Fabriano possa entrare all’interno del consorzio che gestisce le splendide Grotte di Frasassi di Genga per aumentare l’appeal turistico della città e dell’intero comprensorio. A chiederlo, attraverso un’apposita mozione, il capogruppo di Fabriano Progressista, Andrea Giombi.

Dopo aver riportare articoli dello Statuto del consorzio di Frasassi e della convenzione stipulata fra l’Ente stesso e la Provincia di Ancona, Giombi ricorda la richiesta avanzata dal consigliere regionale del Pd, Enzo Giancarli, per l’inserimento del complesso ipogeo fra i beni patrimonio dell’umanità e tutelati dell’Unesco, il consigliere di opposizione di Fabriano ritiene un errore del passato aver denegato la facoltà di entrare a far parte dell’Ente che ha l’onere di gestire il complesso delle Grotte di Frasassi e, per l’effetto, di valorizzare l’intero territorio montano marchigiano.

«Alla luce di ciò si ritiene convintamente che Fabriano debba iniziare il dialogo istituzionale con gli Enti del Consorzio delle Grotte di Frasassi al fine di poter compartecipare alla compagine del Consorzio stesso. Difatti, la massima vicinanza con il Comune di Genga e il fatto che il complesso delle Grotte ricada nel Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, fa sì che Fabriano debba ambire nel tentare di entrare nel Consorzio per valorizzare ancora di più una risorsa incredibile per tutto il territorio italiano, ma soprattutto per il territorio che lambisce le stesse grotte», scrive Giombi nella mozione.

Andrea Giombi, capogruppo di Fabriano Progressista
Andrea Giombi, capogruppo di Fabriano Progressista

«Fabriano rappresenta il più grande Comune nel territorio appenninico e la sua storia colorata da dinamismo imprenditoriale, artistico e culturale potrebbe apportare un quid pluris per la valorizzazione delle Grotte con ricadute positive a tutto il distretto montano e per questo si chiede al Consiglio comunale di approvare la mozione, che impegna l’Amministrazione comunale a intraprendere un confronto costruttivo istituzionale con il Comune di Genga e la Provincia di Ancona, al fine di richiedere l’ingresso nel Consorzio delle Grotte di Frasassi».