Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Inaugurato il centro di Riuso intercomunale a Sassoferrato

Il servizio, che sarà utilizzato anche dai comuni di Genga e Arcevia, va ad arricchire l’offerta già ampiamente collaudata e funzionante del centro di Raccolta differenziata anch’esso Intercomunale e attivo oramai da diversi anni

Centro riuso intercomunale di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Inaugurato ieri, 23 novembre, il centro del Riuso intercomunale a servizio dei comuni di Sassoferrato, Arcevia e Genga. Il servizio va ad arricchire l’offerta già ampiamente collaudata e funzionante del centro di Raccolta differenziata anch’esso Intercomunale e attivo oramai da diversi anni. Si tratta di uno spazio di circa 80 metri quadrati situato all’interno dell’Area Centro Ambiente, in Località Fornaci, realizzato con il supporto di un finanziamento regionale.

Il comune di Sassoferrato ha infatti partecipato al bando per l’assegnazione e l’erogazione di un cofinanziamento per la realizzazione di strutture ex novo o adeguamenti di centri Raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e di centri del Riuso ex novo, comunali o intercomunali nel territorio provinciale di competenza dell’Ata, ottenendo un contributo di 60mila euro al quale l’Amministrazione comunale ha aggiunto 135mila euro. Il budget del progetto è stato quindi pari a 195mila euro ed ha permesso di realizzare: il centro del Riuso, la strada d’accesso, gli impianti di illuminazione e di videocontrollo, la segnaletica e le opere a verde.

«Un altro importante tassello, quindi, che va nella giusta direzione della corretta gestione dei rifiuti e che darà la possibilità ai cittadini di organizzarsi nel migliore dei modi per tenere testa a un problema che interessa l’intera umanità, la salvaguardia dell’ambiente. La nuova struttura è in grado di accogliere e custodire ciò che ogni cittadino vorrà portare, basta che siano prodotti in buono stato che invece di essere buttati verranno inseriti in un circuito e potranno essere riutilizzati da chi ne ha bisogno, aiutando, nel contempo, a contrastare la cultura dell’usa e getta da una parte e dall’altra esercitando una finalità sociale», le parole del primo cittadino di Sassoferrato.

Tenendo in considerazione che il comune di Sassoferrato ha raggiunto un buon 74% di raccolta differenziata, si può senz’altro prevedere un notevole incremento con questo nuovo servizio che consoliderà la posizione di Sassoferrato tra i comuni più virtuosi a vantaggio dell’intera comunità. «Con l’attivazione del centro del Riuso si ottiene un importante risultato nell’ambito della riduzione della produzione dei rifiuti, una sfida che siamo tutti chiamati ad affrontare nel futuro».