Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

In crescita i giovani velocisti dell’Atletica Fabriano

A Recanati tra i Ragazzi in evidenza Giacometti e Ranxha, tra i Cadetti, bene Ghidetti. Cadetti biancorossi in bella mostra anche a Camerino nei mille con Mingarelli e Lorenzini, ma anche nei lanci con Vesna Braconi

Il fotosinish dei 60 metri Ragazzi a Recanati tra i fabrianesi Giacometti e Ranxha

FABRIANO – I giovani dell’Atletica Fabriano sono stati impegnati su due fronti nel fine settimana scorso. Si è cominciato venerdì 14 luglio in occasione del Meeting di Recanati, con la categoria Ragazzi sugli scudi per i biancorossi. È servito il fotofinish per stabilire la vittoria nei 60 metri tra Alessandro Giacometti e Francesco Ranxha, entrambi “targati” Atletica Fabriano, che stanno dominando praticamente dall’inizio della stagione. Sempre imbattibili e sempre più vicini. Impeccabile Alessandro sul filo di lana, ma Francesco ha avuto comunque il merito di migliorarsi ancora di un centesimo di secondo. Alla fine – dicevamo – soltanto la lettura del fotofinish (8” 06 per entrambi) ha decretato la nuova vittoria di Giacometti per alcuni millesimi di secondo.

Francesco Ranxha, poi, ha vinto i 600 metri, producendosi in un altro irresistibile rush finale, demolendo di oltre due secondi il personale, portandolo a 1’ 41” 49 e battendo il pur bravo rivale Matteo Orazi di Civitanova. A Recanati, di scena anche i Cadetti, con vetrina riservata a Francesco Ghidetti, ancora un fulmine negli 80 metri, corsi in 9” 41, secondo suo miglior crono. Francesco ha poi concesso il bis nei 300 metri, praticamente una galoppata solitaria, anche qui chiusa in grande stile in 37” 58 (personale 37” 20).

Il giorno dopo, sabato 15 luglio, appuntamento a Camerino per il primo meeting “Trofeo Unicam”. Qui, da segnalare un 1000 di qualità eccellente corso dai giovanissimi Cadetti dell’Atletica Fabriano, Andrea Mingarelli e Giacomo Lorenzini, che hanno migliorato sè stessi con piena soddisfazione dei rispettivi allenatori Antonio Gravante e Sergio Balducci. Entrambi hanno perfezionato il loro “personale” di 2 secondi e 2 centesimi e quindi i progressi sono assolutamente ragguardevoli. Al termine dell’impegno, il cronometro si fermava a 2’ 52” 46 per Andrea (5°) e a 2’ 57” 25 per Giacomo (8°), così da gratificare in pieno la buona condotta di gara ed il temperamento dei ragazzi, quanto mai promettenti in proiezione futura.

Sulla pedana del martello e del disco un’altra coetanea, Cadetta al primo anno, Vesna Braconi, lasciava ugualmente intendere di essere in crescita costante. Il suo martello volava a 27 metri, il disco a 26.24, entrambi “personali”, che non riuscivano comunque a soddisfarla per una classifica che la vedeva al secondo e al terzo posto. Eppure i miglioramenti sono continui e sicuramente importanti per questa giovanissima della premiata scuderia lanciatrici di Pino Gagliardi.

Mingarelli e Lorenzini di scena nei mille a Camerino

Per quanto riguarda il “notiziario” relativo all’Atletica Fabriano, c’è da dire che la società ha rinunciato all’organizzazione del Campionato Regionale Master del 2 e 3 settembre a causa della mancanza di una idonea zona lanci nell’impianto fabrianese. In compenso la Federazione ha accolto la richiesta dell’Atletica Fabriano di organizzare, per sabato 22 luglio, il “2° Memorial Roberto Del Brutto”, socio fondatore del sodalizio cartaio ed ex presidente della Fidal Marche, colui che ha veramente rilanciato l’Atletica Leggera in Regione.