Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Spareggi per la serie D: il Fabriano Cerreto impatta la gara d’andata

A Grosseto, contro il Roselle, finisce 0-0. Ma i marchigiani hanno avuto diverse ghiotte occasioni nella ripresa e, forse, meritavano qualcosina in più. Match di ritorno domenica 28 maggio al "Parri" di Cerreto d'Esi: chi passa il turno andrà a giocarsi l'ultimo spareggio per la promozione

Roselle e Fabriano Cerreto in campo allo stadio di Grosseto

FABRIANO – Il Fabriano Cerreto è uscito indenne dallo stadio di Grosseto nell’andata del primo turno della fase nazionale per andare in serie D. Ma, al tirar delle somme, lo 0-0 con cui la squadra di Simone Pazzaglia è uscita dal campo contro il Roselle sta fin troppo stretto ai cartai… Un gol, oltre che meritato, avrebbe fatto dormire sogni decisamente più tranquilli in vista del match di ritorno, in programma domenica 28 maggio al “Parri” di Cerreto d’Esi.

Infatti, se nel primo tempo si è visto ben poco e, anzi, il Fabriano Cerreto ha a tratti subìto la fisicità e la forza del Roselle, nella ripresa i marchigiani sono cresciuti e hanno avuto diverse palle gol in proprio favore. In particolare, da segnalare un palo su punizione di Bartoli, una palla che sembrava dentro su conclusione di Trillini (salvataggio del portiere toscano sulla linea) e un bel colpo di testa di Colombaretti.

Per sapere chi passerà il turno e andrà a giocarsi l’ultimo spareggio per la serie D, bisognerà attendere il match di ritorno.

ROSELLE – FABRIANO CERRETO = 0-0

ROSELLE – Di Roberto, Bartalucci, Mesinovic, Ciolli, Del Nero, Faenzi, Gorelli, Raito (15’ st Saloni), Cosimi (20’ st Rosati), Vento 5 (40’ st Ferrari), Nieto. All. De Masi

FABRIANO CERRETO – Spitoni, Colombaretti, Lapi, Balducci, Girolamini, Bartoli, Scotini (28’ st Omiccioli), Savelli, Trillini, Piergallini (38’ st Ferretti), Tittarelli (24’ st Jachetta). All. Pazzaglia

ARBITRO – Villa di Rimini