Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Il Fabriano Cerreto continua a lottare per la serie D

Domenica la squadra di Pazzaglia inizia la fase nazionale a Grosseto contro il Roselle. Sabato, invece, il Sassoferrato Genga (già salito in Promozione) gioca per il titolo regionale di Prima Categoria e la Fortitudo Fabriano comincia i play-off per la Promozione

Squadra, staff tecnico e dirigenti del Fabriano Cerreto pronti a dare l'assalto alla promozione in serie D

FABRIANO – Si profila un altro weekend intensissimo per il calcio dell’entroterra montano.

In primo piano c’è il Fabriano Cerreto che continua la lotta per la promozione in serie D. Dopo aver superato la fase regionale (battendo in semifinale la Biagio Nazzaro per 1-0 e il Loreto in finale sempre per 1-0), la squadra di mister Simone Pazzaglia domenica 21 maggio inizia la fase nazionale con il match di andata contro la squadra toscana del Roselle, che a sua volta viene da una vittoria per 2-0 sul Piombino. Si giocherà allo Stadio Olimpico “Carlo Zecchini” di Grosseto, con calcio d’inizio alle ore 16. Del Roselle si sa che è una formazione molto forte fisicamente e ben attrezzata anche dal punto di vista tecnico, tanto da presentare in squadra una centrocampista dal notevole passato come Luigi Consonni, oggi quarantenne, già pupillo di Massimiliano Allegri. Il match di ritorno, poi, è in programma il 28 maggio in terra marchigiana. Chi passerà questo turno, dovrà giocare un ulteriore spareggio per salire in D. Per il Fabriano Cerreto si tratta di un grandissimo obiettivo: basti pensare che questo assetto societario – nato dalla fusione delle società di Fabriano e Cerreto – si è costituito appena nel 2012 partendo dalla Prima Categoria ed ora sogna la serie D, una serie che a Cerreto manca dal 1990/91 e a Fabriano addirittura dal lontanissimo 1971/72…

Scendendo di qualche gradino, domani scenderà ancora in campo il Sassoferrato Genga dei mister Ricci e Azzeri. I sentinati continuano la loro fantastica stagione. Hanno già ottenuto la promozione nel campionato di Promozione e, ora, sono in ballo anche per il titolo regionale di Prima Categoria. Sabato scorso il Sassoferrato Genga ha battuto 0-1 i pesaresi di Mondolfo in semifinale con gol di Martellucci, e domani pomeriggio – sabato 20 maggio, ore 16.30 – sul proprio terreno affronterà in finale la squadra ascolana del Montalto (che a sua volta in semifinale ha battuto 0-2 i maceratesi del Camerino).

E chiudiamo con la Fortitudo Fabriano di mister Ferranti. Anche per i rossoblù cartai, infatti, è tempo di scendere in campo nei play-off che mettono in palio la promozione in Promozione. La Fortitudo sarà di scena nello spareggio “secco” a Montelupone domani pomeriggio (sabato 20 maggio, ore 16.30). I padroni di casa, meglio classificati, avranno a disposizione due risultati su tre per passare il turno. Pertanto la Fortitudo dovrà giocare con un solo obiettivo: la vittoria. Nell’altro spareggio si affronteranno Muccia e Casette Verdini.