Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Per il Gruppo Fedrigoni una nuova acquisizione nel packaging di lusso sostenibile

Si tratta della sesta acquisizione in meno di tre anni per i proprietari delle ex Cartiere Miliani di Fabriano e della Ritrama con stabilimento anche a Sassoferrato

La nuova sede di Verona del Gruppo Fedrigoni

FABRIANO – Packaging di lusso sostenibile, Fedrigoni acquisisce il 70% di una NewCo che produrrà soluzioni in cellulosa termoformata. Si tratta della sesta acquisizione, per i proprietari – fra gli altri – delle ex Cartiere Miliani di Fabriano e della Ritrama con stabilimento anche a Sassoferrato, in meno di tre anni.

Fedrigoni, leader globale nella produzione e vendita di carte speciali per packaging, editoria e grafica, e di etichette e materiali autoadesivi premium, è entrata con il 70% nel capitale in una NewCo con Tecnoform, azienda di Colorno (Parma) che manterrà il restante 30% del capitale, un operatore specializzato nella produzione di vassoi, espositori ed elementi interni per il packaging, in plastica e altri materiali, utilizzati in vari settori industriali come la cosmetica, la moda, i giocattoli e il food. Ed è proprio al comparto della cosmesi e dei profumi di alta gamma che inizialmente si rivolgerà la NewCo, spin-off del business di Tecnoform dedicato allo sviluppo di prodotti innovativi per il packaging, in grado di sostituire la plastica con la cellulosa termoformata attraverso una tecnologia proprietaria di lavorazione della polpa di cellulosa e soluzioni certificate e brevettate di confezionamento con forti aspetti di innovazione e di sostenibilità. Le applicazioni sono infinite, dagli oggetti di lusso alla tecnologia, dai gioielli agli orologi fino al food e agli imballaggi per l’e-commerce, e Fedrigoni punta a espandere questo business fino a raggiungere i 25 milioni di giro d’affari nei prossimi 2-3 anni.

Le dichiarazioni dell’ad del Gruppo Fedrigoni

«L’accordo con Tecnoform è un nuovo traguardo nel percorso di innovazione per offrire al mercato soluzioni di carta sostitutive alla plastica sempre più performanti. Questo è uno dei filoni portanti della nostra politica di sostenibilità per cui abbiamo fissato obiettivi sfidanti entro il 2030. Il settore del luxury packaging è molto rilevante per noi e crediamo di poter fare la differenza nel traghettarlo, a livello globale, verso soluzioni rispettose dell’ambiente, grazie al know-how acquisito finora, alle sinergie con le altre attività del nostro ecosistema e alla possibilità di globalizzare il business, espandendolo dall’Europa all’America e all’Asia», commenta Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo Fedrigoni.

Soddisfazione viene espressa anche da Alessandro Groppi, AD di Tecnoform. «Vediamo grandi complementarietà tra le nostre due aziende e la profonda esperienza di Fedrigoni nel settore del packaging di lusso, la conoscenza dei processi e delle lavorazioni, oltre alla dimensione globale, saranno determinanti per aiutarci a sviluppare soluzioni inedite e ad alto contenuto d’innovazione».

Per Fedrigoni questa è la sesta acquisizione in meno di tre anni, dopo le quattro in appena 18 mesi che hanno riguardato in particolare il settore Self-Adhesives, dove il Gruppo ha rafforzato la propria posizione di terzo player al mondo. Dall’inizio del 2020 infatti l’azienda ha acquisito l’italiana Ritrama con uno stabilimento anche a Sassoferrato, la messicana IP Venus,  la statunitense Acucote e Ri-Mark, uno dei principali distributori in Messico di cui deteneva già il 30%, confermandosi leader globale nei materiali autoadesivi.