Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Gruppo Fedrigoni perfeziona l’acquisto della Ritrama: «Ha il nostro dna»

Il preliminare d'acquisto della multinazionale italiana di prodotti autoadesivi siglato nel 2019. Si tratta di un'operazione che dovrebbe aggirarsi fra i 250 e i 300 milioni di euro

Marco Nespolo, AD di Fedrigoni

FABRIANO – «Ritrama ha un Dna sano, italiano e di vocazione internazionale, come noi». Così Marco Nepsolo, amministratore delegato di Fedrigoni Spa, di proprietà del fondo americano Bain Capital con stabilimenti a Fabriano, Castelraimondo e Pioraco. L’azienda fabrianese perfeziona infatti l’acquisizione di Ritrama, multinazionale italiana di prodotti autoadesivi con stabilimenti in Italia, Spagna, Regno Unito, Cile e Cina che ha uno stabilimento anche a Sassoferrato.

Nasce un grande player globale nel settore delle etichette autoadesive. Il preliminare di compravendita era stato firmato a ottobre 2019, massimo riserbo sul valore dell’operazione che dovrebbe, comunque, aggirarsi fra i 250 e 300 milioni di euro.

Con il perfezionamento della transazione nasce il terzo player europeo nel settore Pressure Sensitive Labels, un punto di riferimento unico per etichette autoadesive ad alto contenuto tecnologico ed estetico, con un’offerta estremamente capillare e diversificata che da oggi unisce l’eccellenza delle etichette Arconvert e Manter, realizzate con carte speciali, all’alta tecnologia di Ritrama applicata ai film plastici autoadesivi.

«La nostra divisione Pressure Sensitive Labels, che sta già registrando performance molto positive, sarà ora più grande, completa e competitiva. In un mercato in continua crescita in tutti i settori di sbocco e tutte le geografie, a livello mondiale», il commento di Nespolo.

Il Gruppo Fedrigoni continuerà ad investire nei prodotti autoadesivi ad alto valore aggiunto di Arconvert e Ritrama, arricchendo l’offerta di soluzioni che verranno presentate già a Drupa 2020, la più importante fiera al mondo di Printing Technologies.

«Siamo molto orgogliosi del fatto che la combinazione delle competenze di Arconvert e di Ritrama fornirà ai nostri clienti una gamma impareggiabile di soluzioni, che consentirà loro di offrire prodotti autoadesivi di nuova generazione per ogni esigenza di etichettatura e di packaging», aggiunge Fulvio Capussotti, Executive Vice President Pressure Sensitive Labels Business Unit del Gruppo Fedrigoni. «La divisione PSL di Fedrigoni è leader nelle soluzioni di etichettatura a valore aggiunto, e con l’acquisizione di Ritrama stiamo facendo un ulteriore passo avanti in questa direzione».

Ritrama ha registrato ricavi di circa 400 milioni di euro al 31 dicembre 2018 che si aggiungeranno ai circa 1,2 miliardi di euro di ricavi del Gruppo Fedrigoni nello stesso periodo. A seguito dell’operazione, il fatturato del Gruppo Fedrigoni raggiungerà circa 1,6 miliardi di euro, posizionandolo tra i big mondiali del settore carte speciali per packaging e Pressure Sensitive Labels.