Grande successo per Fabriano Paper Pavilion – A Wonderful Journey

«Con l'occasione abbiamo anche riaperto spazi chiusi da tempo per ospitare la residenza d’artista di 15 talenti internazionali perché crediamo che questa cittadina sia la storia e l'attualità della carta», dice Chiara Medioli, presidente Fondazione Fedrigoni ente che con le Cartiere ha allestito il padiglione

I tesori esposti

FABRIANO – Inaugurato Fabriano Paper Pavilion – A Wonderful Journey aperto al pubblico fino al 16 giugno dalle 14 alle 20. Il padiglione della creatività interamente dedicato alla carta realizzato da Fondazione Fedrigoni e Cartiere di Fabriano all’interno del Complesso Storico delle Cartiere in occasione di XIII UNESCO Creative Cities Conference.

Chiara Medioli, presidente Fondazione Fedrigoni, ha inaugurato Fabriano Paper Pavilion alla presenza degli assessori Barbara Pagnoncelli, Ilaria Venanzoni e Cristiano Pascucci, oltre a Francesca Merloni, Ambasciatrice Unesco, e ai vertici della Fondazione Carifac, Marco Ottaviani e Marco Boldrini, rispettivamente presidente e segretario generale.

«Siamo orgogliosi di fare parte di questo grande progetto Unesco Creative Cities che rende la città di Fabriano protagonista della cultura, dell’arte e artigianato nel mondo. Abbiamo voluto presentare in modo diverso e suggestivo i beni straordinari dell’Archivio e del Deposito dei beni cartari per far conoscere attraverso l’itinerario di Fabriano Paper Pavilion il mondo della carta e la sua storia. Con l’occasione abbiamo anche riaperto spazi chiusi da tempo per ospitare la residenza d’artista di 15 talenti internazionali perché crediamo che Fabriano sia la storia e l’attualità della carta», le parole della presidente Fondazione Fedrigoni Chiara Medioli.

La foto di gruppo per l’inaugurazione

Per questo Fabriano Paper Pavilion apre straordinariamente al pubblico le porte del complesso storico delle Cartiere Miliani e invita a un’esperienza unica alla scoperta dei suoi tesori: 1.500 filigrane, 1.200 fotografie storiche e una biblioteca di oltre 3.000 volumi fino ai 10.000 pezzi tra strumenti e macchinari per la fabbricazione della carta fatta a mani.

«Un patrimonio straordinario, testimonianza unica della cultura cartaria della città e degli oltre 750 anni di tradizione. Un viaggio meraviglioso che parte dall’archivio storico delle Cartiere Miliani per procedere, seguendo il corso del fiume, verso il deposito dei Beni storici cartari, mai aperto al pubblico in passato, fino alla rinnovata club house Fabriano che ospiterà mostre di libri d’artista, di incisione e disegno e il workshop The Ideal City condotto da Nick Morley e Umberto Giovannini.

Uno spazio sarà dedicato anche alla tipografia con macchine, caratteri tipografici e profumo d’inchiostro, dove verrà stampata live una grafica originale, corredata da testi tipografici, omaggio e ricordo per i visitatori che troveranno anche una selezione dei migliori prodotti in carta nel corner boutique».

Fino al 16 giugno, il padiglione sarà aperto al pubblico grazie a un programma di visite guidate a ingresso gratuito. La prenotazione è obbligatoria e può essere fatta a Fabriano presso Infopoint XIII UNESCO Cretive Cities in corso della Repubblica 12, via mail a info@unescofabriano2019.org e sul sito www.fondazionefedrigoni.it.