Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Giovani tennisti in evidenza al “Torneo di Fabriano”

L'happening fabrianese di tennis è offerto come trampolino di lancio per alcune promesse, come Nadin Barbarossa e Francesca Tassi. Bravi anche i "veterani" locali. Oltre un centinaio gli atleti coinvolti nella manifestazione, nonostante la concomitanza con il torneo a San Benedetto del Tronto

La premiazione dei finalisti di seconda e quarta categoria

FABRIANO – Lo Janus Tennis Club Fabriano e la Janus Tennis Academy hanno organizzato il “2° Trofeo Open Città di Fabriano”, che dal 10 al 25 aprile ha richiamato molto pubblico e un centinaio di tennisti (tra uomini e donne) presso i campi di Via Grandi. Un risultato molto importante è stato anche quello di aver mantenuto il trend di partecipazione dell’ultima edizione, nonostante la “concorrenza” del “Bnl Road to Rome” di San Benedetto che ha catturato l’attenzione di molti atleti di seconda categoria.

Il torneo fabrianese si è offerto come trampolino di lancio per giovani promettenti. Da segnalare, ad esempio, l’ottimo cammino di Nadin Barbarossa (4.4, seguita dallo staff della Janus Tennis Academy) che si è qualificata per il tabellone di III categoria femminile sconfiggendo, tra le altre, Federica Bascelli classificata 4.1 e testa di serie numero uno.

Anche Francesca Tassi, 11 anni appena compiuti, è stata ottima protagonista: dopo aver vinto tre belle partite, ha mancato di poco la qualificazione al tabellone di III.

Altre soddisfazioni per lo Janus sono arrivate da Facundo Jofre, “defending champion”, che, nella finale di II categoria maschile, nulla ha potuto contro la potenza devastante dei colpi di Valentino Ciotti (2.4): 6-2 6-3 il punteggio per il folignate. L’unico che ha saputo tenergli testa è stato il fabrianese Valerio Moretti (2.8): 39 primavere e non sentirle, verrebbe da dire, vista l’ottima prestazione al cospetto di un giocatore ben più giovane.

Non è mai facile competere a questi livelli, ne sa qualcosa anche l’altro “vecchietto” fabrianese Riccardo Del Neri (42 anni, 3.1), che ha confermato di che pasta è fatto, qualificandosi con autorità al tabellone di II categoria e uscendone poi sconfitto nei quarti contro Cinquilli (2.7), lottando alla pari.

Ancora sugli scudi i giocatori di casa nel tabellone conclusivo del IV categoria maschile con ben tre atleti in semifinale: alla fine a spuntarla è il sempreverde Fabrizio Cimarra (4.1) che ha sconfitto Mirko Mogiatti in una bella gara, molto tirata, per 6-4 6-4.

Nel tabellone di II categoria femminile, il successo finale è andato a sorpresa a Maria Giulia Properzi (2.8) che nell’ultimo atto ha avuto la meglio solo per 6-2 al terzo set dell’altra rivelazione del torneo, Maria Rebecca Frondizi (3.1) proveniente dal tabellone di qualificazione delle terza categoria.

La premiazione delle due finaliste di seconda categoria

In occasione della cerimonia conclusiva del torneo, da segnalare la presenza di Vittoriano Biagini, presidente del Tennis Club “Bruno Melandri” di Pergola e delegato provinciale Fit, che ha premiato i finalisti insieme al presidente dello Janus Tennis Club, Luciano Contini, e al direttore del torneo, Alessio Mantini.