Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Genga: strada di Frasassi da interdire ai mezzi pesanti, riunione in Comune

Alla riunione in Municipio parteciperanno, oltre a Filipponi, i sindaci di Fabriano e Sassoferrato, i rappresentanti di Confindustria, Cna e le forze dell'ordine

Il Borgo di Genga

GENGA – Una riunione per valutare le possibili conseguenze della chiusura della strada comunale Frasassi, a Genga, come da volontà del sindaco, Marco Filipponi, per tutelare i turisti che frequentano la zona delle Grotte e del Tempio del Valadier a piedi, soprattutto nel periodo estivo. Dopo il vertice in Prefettura, ad Ancona, di mercoledì, infatti, è previsto oggi, venerdì 24 giugno, un nuovo summit in municipio alla presenza dei sindaci di Fabriano, Sassoferrato e Genga insieme a Confindustria, Cna e forze dell’ordine per fare il punto. La decisione che ha preannunciato di voler assumere il sindaco Filipponi, infatti, non è condivisa da tutti. Prevede, se confermata, la chiusura della strada comunale di Frasassi, per i mezzi pesanti, superiori a 3,5 tonnellate, dal primo luglio al 15 settembre, dalle 9 alle 19.

Il primo cittadino gengarino ha spiegato che si è arrivati a questa ipotesi «a seguito dei rinvii circa l’apertura della SP 16 Berbentina di Sassoferrato che rendono più complicata la viabilità a Genga con ripercussioni e rischi per i turisti». Oggi, quindi, questa riunione per capire se la strada di Collegiglioni, quella che collega con Fabriano, permette il transito dei mezzi pesanti vista la presenza di numerose curve a gomito e per comprendere se esista un’alternativa alla chiusura che metterebbe in ginocchio l’area industriale e commerciale non tanto di Genga (avrà carico e scarico consentito), ma di Sassoferrato ancor più isolata. La città sentinate è alle prese, infatti, da quasi un anno, con la chiusura ad oltranza della strada Berbentina per la manutenzione straordinaria dei ponti. Si doveva riaprire in primavera, ma rinvio dopo rinvio si parla ormai di agosto-settembre. Lavori che si stanno protraendo per le difficoltà dovuta al mancato reperimento delle materie prime per concludere il cantiere. Tante le critiche alla Provincia di Ancona. Soprattutto da parte dei pendolari costretti a percorrere la strada di San Donato di Fabriano per tutto questo inverno con enormi disagi.