Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Genga: luglio con 30 mila visitatori alle Grotte di Frasassi, calo del 27%

Viene a mancare il segmento del turismo internazionale, frenato dall'emergenza sanitaria. Comunque, il trend è positivo. «I fondamentali delle Grotte e dell'intero territorio sono così forti da riuscire a toccare ancora numeri invidiabili»

Grotte di Frasassi

GENGA – Scendono di oltre un quarto i visitatori complessivi di luglio 2020 alle Grotte di Frasassi di Genga rispetto allo stesso mese dello scorso anno: 30 mila ingressi complessivi nel mese appena finito, -27%. Così come per le altre destinazioni, viene a mancare il segmento del turismo internazionale, ovviamente frenato dalla contingente emergenza coronavirus. Ma nonostante il particolare momento, Frasassi si conferma meta ambita dal turista alla ricerca di un’esperienza unica e irripetibile, proveniente da tutta Italia.

Dalla riapertura del 18 maggio, a seguito del lockdown e delle conseguenti misure previste dal protocollo anti Covid, le Grotte di Frasassi hanno mantenuto un trend crescente di visite, arrivando a registrare il picco di affluenza nel mese di luglio scorso e si spera di incrementarlo in agosto.

«Il dato positivo è la vitalità, la capacità di questa organizzazione di riprendere forza venendo da un periodo che non ha precedenti storici – afferma il sindaco di Genga, Marco Filipponi –. Dunque si conferma nuovamente che i fondamentali delle Grotte di Frasassi, e dell’intero territorio, sono così forti da riuscire a toccare ancora numeri invidiabili. La centralità della bellezza di Frasassi è il contesto in cui si trova. Un prestigio unico nel suo genere, che attrae un turismo non solo di settore, ma anche e soprattutto composto da famiglie che in questo territorio ricercano esperienze legate alla bellezza paesaggistica e al forte interessamento dell’area naturalistica rappresentata dal Parco in cui Frasassi è immersa».

Ad aver rassicurato i tanti turisti è il pieno rispetto dei protocolli nazionali per la prevenzione e la difesa dal contagio. Dal controllo costante del distanziamento personale alla misurazione della temperatura corporea prima dell’ingresso. Dalle postazioni per la sanificazione con gel disinfettante all’obbligo di indossare le mascherine.

I visitatori distanziati

«Pur consapevoli che c’è ancora molto da fare sul piano della promozione, e che soprattutto il pericolo non è ancora scomparso, siamo fiduciosi e allo stesso tempo felici di vedere che la scelta di puntare su una ripresa anticipata e una comunicazione prettamente digitale integrata alla valorizzazione del territorio (arte, ambiente, sport ed enograstronomia) ci ha permesso di entrare velocemente nelle case delle persone – evidenzia Lorenzo Burzacca, vicepresidente del Consorzio Frasassi -. I contatti che giornalmente riceviamo sono in continua crescita e li riscontriamo nei risultati di luglio. Frasassi deve essere volano e catalizzatore di un territorio in cui le particolarità e le bellezze abbondano, attraverso la giusta rete e la giusta sinergia con strategie di comunicazioni adeguate potremo accelerare la ripresa».

Infatti il Consorzio Frasassi ha deciso di puntare su un web marketing spinto e orientato sul mondo social, attraverso la creazione di video mirati e targettizzati, declinati per le varie piattaforme social e i rispettivi utenti. E contestualmente è ripresa l’attività di distribuzione di materiale promozionale cartaceo lungo le attività ricettive della costa.

«L’aumento crescente dei visitatori si basa su tre fattori strettamente correlati – spiega Marta Paraventi, consigliere d’amministrazione del Consorzio Frasassi -: primo, la scelta forte di riaprire, unici in Italia, il 18 maggio con protocolli Covid-19 dedicati, ha fatto percepire le Grotte come una meta visitabile e sicura rafforzandone il brand e la mission; secondo la sinergia con la Regione Marche ha consentito la riapertura e attivato collaborazioni straordinarie con la visita alle Grotte di Lonely Planet e di infuencer; terzo la strategia mirata di marketing on line e off line. In particolare quest’ultima, attivando anche canali social come Tik Tok, ha determinato un forte posizionamento del brand Frasassi intercettando target mirati e giovanili. La strategia off line si è basata sulla distribuzione di materiali promozionali sulla costa e attraverso l’assistenza sia alla stampa specializzata come Linea Verde, con il servizio andato in onda domenica 2 agosto sia al referente Enit Germania che ha visitato le Grotte la scorsa settimana».