Anche l’ex premier Mario Monti in visita alle Grotte di Frasassi

Oltre 26mila ingressi durante i due ponti di primavera del 25 aprile e del 1° maggio. Fra questi, anche l’inaspettata visita dell’ex presidente del Consiglio, nonché senatore a vita

Mario Monti in visita alle Grotte di Frasassi

GENGA – Boom di presenze alle Grotte di Frasassi di Genga. Oltre 26mila ingressi durante i due ponti di primavera del 25 aprile e del 1° maggio. Fra questi, anche l’inaspettata visita dell’ex presidente del Consiglio, nonché senatore a vita, Mario Monti. «Il record di presenze alle Grotte di Frasassi ad aprile è un successo per Genga e il territorio circostante, nonché un merito e un vanto per i tanti operatori, pubblici e privati, che lo hanno permesso», fanno sapere dal Consorzio del complesso ipogeo gengarino.

Gli oltre 26.000 visitatori nell’ultima decade di aprile, in concomitanza dunque con i due ponti di primavera, sono risultati straordinari, non solo per le Grotte, ma per l’intero territorio che ne ha coralmente beneficiato. Musei, siti storici e naturalistici, borghi e località limitrofi, sono stati presi letteralmente d’assalto dai turisti che si sono trasformati in autentici viaggiatori in cerca di emozioni ed esperienze in un comprensorio ricco di attrazioni culturali, artistiche e paesaggistiche. Ovviamente anche le strutture ricettive, le attività di ristorazione e del commercio ne hanno beneficiato, contribuendo a un significativo apporto, forse inaspettato nella sua dimensione, alla economia locale, non solo turistica.

Mario Monti e Geniale Mariani presidente Consorzio Frasassi

Come ciliegina sulla torta, una visita del tutto inaspettata quella di Mario Monti e sua moglie Elsa ieri alle Grotte di Frasassi. L’ex premier e consorte sono arrivati a Genga accompagnati da un gruppo di amici. Prima una breve pausa al Bar 747 a stazione di Genga, per provare le tipicità locali: come i tradizionali panini con gli affettati del posto e i formaggi. Poi la visita alle Grotte di Frasassi, dove hanno potuto ammirare la straordinaria bellezza del complesso ipogeo tra i più celebri al mondo.

Monti con i titolari del Bar di Genga

Al termine della visita l’ex Premier ha voluto lasciare una dedica personale sul libro dei visitatori: «Nella magia di questa grotta, un grazie cordialissimo e a presto!». Oltre alle Grotte, il senatore a vita ha visitato la chiesa di San Vittore alle Chiuse e, infine, una pausa per un caffè al tipico Bar Evasio.