Gemellaggio culturale Fabriano-Perugia: passo in avanti in nome delle due Fontane storiche

Fontana Maggiore del capoluogo umbro e Fontana Sturinalto di piazza del Comune nella città della carta al centro di un gemellaggio culturale. Approvato all'unanimità un odg da parte della commissione consiliare di Perugia

La fontana Maggiore di Perugia e Sturinalto di Fabriano
La fontana Maggiore di Perugia e Sturinalto di Fabriano

FABRIANO – Il gemellaggio culturale fra Fabriano e Perugia fa un passo in avanti. Si parte da due bellezze storico-artistiche, come la Fontana Maggiore del capoluogo umbro e la Fontana Sturinalto di piazza del Comune nella città della carta. Approvato all’unanimità dalla IV Commissione del consiglio comunale di Perugia l’ordine del giorno proposto dai gruppi consiliari di centrosinistra che impegna il sindaco e la Giunta ad avviare il percorso per stringere un gemellaggio tra i due monumenti.

La partnership proposta dai consiglieri di Partito Democratico, Idee Persone Perugia e Rete Civica è stata accolta con favore da tutti i membri della IV Commissione. Nello specifico, il documento impegna il sindaco e la Giunta «ad audire in Commissione consiliare permanente membri della Giunta Romizi e membri del Consiglio comunale di Fabriano; a porre in essere iniziative di intesa e di concerto con il Comune di Fabriano al fine di principiare e di implementare una sinergica collaborazione; a redigere insieme al Comune fabrianese, un Protocollo d’intesa al fine di promuovere e veicolare il patrimonio storico-artistico e l’offerta culturale delle due città; a inserire, nel suddetto Protocollo d’intesa, una forma di gemellaggio tra la Fontana Maggiore perugina e la Fontana Sturinalto fabrianese, simboli di due città e dei loro popoli», si legge nel documento.

A proporre questo gemellaggio culturale erano stati a i capigruppo del Partito Democratico, Giovanni Balducci e di Fabriano Progressista, Andrea Giombi. «Esprimiamo massima gratitudine per la sensibilità e lungimiranza espressa da tutte le forze politiche del Comune di Perugia. È una semplice, ma importante idea quella di far incontrare la città di Perugia con quella di Fabriano proprio tramite le due fontane, simbolo delle due comunità. Il gemellaggio tra queste opere d’arte potrebbe rappresentare anche un inizio di confronto e collaborazione con risvolti positivi per entrambi gli Enti. È una prospettiva, una proposta che non vuole avere un colore politico, ma essere in favore delle città e, per effetto, dei loro cittadini. Veicolare il nome di Fabriano con quello di Perugia può, infatti, rappresentare solo una ragione di crescita», le parole dei due esponenti politici fabrianesi che si augurano, ora, un analogo atto da far approvare al più presto in consiglio comunale a Fabriano.